Prima Pagina>Cronaca>Dalla Versilia una valanga di delikatessen alla marijuana, ma non da sballo, assicurano i produttori
Cronaca

Dalla Versilia una valanga di delikatessen alla marijuana, ma non da sballo, assicurano i produttori

Una quantità di prodotti, dalla birra ai biscotti, olii, farine, creme, liquori, profumi col principio attivo Thc, che non supera i limiti di legge. La Versilia come una Cannabis Valley, con molti negozi specializzati e distributori automatici h/24

Dalla Versilia la birra alla marijuana. Ma, assicurano i promotori, non è sballo in bottiglia. Ecco dunque che dove si coltivavano piante e verdure, adesso fiorisce anche la marijuana. Sono tante le aziende di Viareggio, Torre del Lago e dell’entroterra che hanno avviato la coltura della canapa con infiorescenze con il Thc, il principio attivo, che non supera i limiti di legge. Ci si produce un po’ di tutto: dalle piantine agli olii, dai cosmetici all’abbigliamento e addirittura la birra e un liquore. Il settore, come dimostrano le aperture di tanti negozi specializzati in città, tira e tra le serre non è difficile imbattersi nelle foglie mitizzate dal rock e nelle T-shirt, che stanno trasformando la Versilia in una piccola Cannabis Valley.

cannabis

 

A Torre del Lago, – si legge sull’edizione online de ‘La Nazione’ – all’azienda Carmazzi, nota per il peperoncino e i fiori commestibili, è stata avviata la produzione in collaborazione con l’Università di Pisa. “Lavoriamo una pianta che è sotto lo 0,2 di Thc – spiega Giacomo Carmazzi – con la consulenza del tecnologo Matteo Iannone, che si occupa della trasformazione alimentare. Assieme al laboratorio “Vapori di birra” abbiamo creato la birra alla canapa e con il “Liquorificio Taccola” di Pisa il digestivo, il cui profumo ricorda quello della pianta. L’obiettivo è portare la cultura della canapa, in chiave moderna, nel settore alimentare soprattutto il beverage”. La birra è in bottiglie da 33 cl, ha 5 gradi alcolici ed è vendita da Carmazzi a 5 euro. Il liquore, 28 gradi, è in fase di lancio.

cannabis

 

Entrambi i prodotti sono stati presentati al Lumie’re di e al Peperoncino Day. Altre aziende dell’entroterra stanno coltivando la marijuana per venderne le infiorescenze, e diversi grossisti commercializzano le piantine in vaso. In città fioriscono i negozi specializzati: il primo è stato Cannabis 4.20 in via Rosmini, poi ne hanno aperti diversi, tra cui i fornitissimi Mondo Canapa di via San Martino e Cannabis Store Amsterdam di via Battisti, che il sabato è aperto fino alle 23. Si possono trovare alimenti (dal caffé alla pasta fino ai biscotti), oli, farine, creme, pasticche, cosmetici, abbigliamento, borse e idee regalo. C’è anche chi offre la consegna a domicilio come il tabacchi Smo-king di Bozzano, e in via Regia c’è il distributore automatico 24 ore su 24. A breve aprirà in via Marco Polo il “Green Day”, dal produttore (della Migliarina) direttamente al consumatore.

cannabis

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *