(ANSA) – ROMA, 09 GIU – Il presidente brasiliano, Jair Bolsonaro, è tornato a criticare duramente l’Oms per aver dichiarato essere “molto raro che una persona asintomatica possa trasmettere il coronavirus”.

“Dopo essersi scusata per l’idrossiclorochina, ora l’Oms conclude che i pazienti asintomatici (la stragrande maggioranza) non hanno il potenziale per infettare altre persone. Milioni sono stati rinchiusi a casa, hanno perso il lavoro e hanno influito negativamente sull’economia”, ha scritto il capo dello Stato.

La settimana scorsa, Bolsonaro – accusato dalle opposizioni di non voler seguire le linee guida dell’Oms per combattere il Covid-19, mettendo a rischio la salute della popolazione – ha parlato della possibilità di far uscire anche il Brasile dall’Oms, seguendo l’esempio degli Stati Uniti.
   

Fonte

Rispondi