Prima Pagina>Cronaca>Dynamo Team Challenge, l’edizione 2019 chiude a 380mila euro di raccolta
Cronaca

Dynamo Team Challenge, l’edizione 2019 chiude a 380mila euro di raccolta

 

Risultati delle sfide sportive
Lorenzo Naldi, 43 anni, di Firenze, della squadra BHGE Nuovo Pignone, si è classificato primo nel trail competitivo di 20,5 km, col tempo di 1h 54’ 9”. Lorenzo Fanelli, 31 anni, di Firenze, unitosi alla squadra Team Dynamo, si è classificato primo nel percorso lungo di bicicletta, di 73 km, con il tempo di 2 h 12’ 59”. Per il tennis, la squadra vincitrice è Sky Racing Team, mentre vincitrice dell’Adventure è il team aziendale Novartis.

Risultati fundraising
Nel fundraising è stato premiato Carlo Tamburi, della squadra Enel Open Power, che ha aggregato una raccolta fondi pari a 49.000 euro. Tra le squadre, top fundraiser sono a pari merito Enel Open Power e Ski Racing Team Silvaplana, proveniente dalla Svizzera, con una raccolta, ciascuna, che ha oltrepassato 85.000 euro. Ski Racing Team Silvaplana, con 43 componenti, adulti e bambini, proveniente dalla Svizzera, è la prima squadra nella classifica complessiva Dynamo Team Challenge 2019, che unisce medaglie e raccolta fondi.

Lo scopo sociale e la raccolta fondi
La totalità dei fondi raccolti sostiene Dynamo Camp, il progetto di Terapia Ricreativa per bambini affetti da patologie gravi e croniche, provenienti da tutta Italia, che possono trascorrere gratuitamente in questo luogo vacanze di 9 giorni. Chiunque può contribuire alla raccolta fondi, anche da casa, sostenendo una squadra con una donazione direttamente al sito dell’evento.

La storia di Dynamo Team Challenge
La manifestazione, nata nel 2013 come Dynamo Bike Challenge, gran fondo di bicicletta organizzata in partnership con Federciclismo, ha aggiunto negli anni corsa, attività outdoor e tennis, per far vivere al meglio il luogo meraviglioso che è Dynamo Camp, nel contesto di Oasi Dynamo, affiliata WWF, 900 ettari sull’Appennino tosco-emiliano, gestiti dall’omonima società agricola. Dal 2013 al 2018, nelle prime 6 edizioni, erano stati oltre 2.500 i partecipanti, aggregando 9.200 donazioni e totalizzando una raccolta fondi di oltre 1 milione di €, a cui si erano aggiunti 550.000 € di sponsorizzazioni. La raccolta fondi 2019, creata dai 458 partecipanti aggregando 2.200 donazioni, ha oltrepassato quota 380.000 euro, a cui si sono aggiunti 100.000 euro di sponsorizzazioni.

Il luogo
Il territorio di Oasi Dynamo, in ambiente preappenninico, compreso tra i 500 e i 1100 m s.l.m., si presenta boscato e alle quote più alte si aprono ampie superfici costituite in prevalenza da prati-pascolo, con ampie visuali sui crinali dolci dell’Appennino Tosco-Emiliano e sulle vette calcaree della Val di Lima e delle Apuane più in lontananza, fino scorgere, nei pomeriggi limpidi, il Tirreno. Nelle zone più alte sono estese le faggete e alle quote inferiori boschi di castagno. Tra le specie animali si trovano popolamenti ornitici e popolazioni di macromammiferi, tra cui gli ungulati, come daino e muflone, e popolazioni autoctone di cinghiale, cervo, capriolo, oltre a superpredatori quali l’aquila e il lupo.

Squadre
Dynamo Team Challenge ha visto nelle prime edizioni la partecipazione di squadre di amici e sostenitori Dynamo e di squadre aziendali, anche internazionali, che tornano ogni anno. La cultura della raccolta fondi è aumentata negli anni e numerose squadre e individui accrescono i propri obiettivi e risultati. Tra le squadre aziendali, allargate a amici e familiari, già iscritte nel 2019: Babolat, Banca Generali, BHGE Nuovo Pignone, Bnp Paribas, Cisco Family&Friends, Dell Technologies, Enel, GSK & Friends, Invitalia, Novartis, Poste Italiane. Tra le squadre di amici: Ski Racing Team Silvaplana-Champfèr, dalla Svizzera, SUDSUD, con una squadra proveniente dalla Sicilia, Sci Accademico Italiano, Stromboli per Dynamo, tutte presenti dalla prima edizione, La Tenda.

Fonte

 

 

https://blogcq24.net/

Il Network dei Blogger indipendenti seguici su Telegram

Rispondi