Prima Pagina>Cronaca>Gioia Tauro, Lino Cangemi esprime la propria solidarità dopo l’atto vandalico verificatosi nella sede politica di Aldo Alessio
Cronaca Politica

Gioia Tauro, Lino Cangemi esprime la propria solidarità dopo l’atto vandalico verificatosi nella sede politica di Aldo Alessio

Questa notte ignoti si sono intrufolati nella sede politica di Aldo Alessio, uno dei due contendenti la carica di Primo Cittadino arrivati, dopo il primo turno elettorale, al ballottaggio che si svolgerà il prossimo 9 giugno ottenendo il  44,71% dei consensi. Un grave atto intimidatorio durante il quale sono stati strappati manifesti elettorali ed è stata lasciata urina in giro.

Un gesto che ha provocato subito delle reazioni, come quella del Candidato a Sindaco Lino Cangemi, arrivato terzo nella competizione elttorale del 26 maggio con poco più di cento voti in meno rispetto al secondo classificato Raffaele D’Agostino, che ha voluto esprimere la propria solidarietà nei confronti di Aldo Alessio attraverso un comunicato nel quale si legge:

<<Il Candidato a Sindaco Lino Cangemi,a nome proprio e dei membri delle Liste InNovaGioia e SiAmoGioia, esprime ferma condanna, e piena solidarietà nei confronti del candidato Aldo Alessio, per l’atto vandalico compiuto nella sede elettorale di Avanti Tutta e La Città
Futura nel quartiere Marina a Gioia Tauro.

Ribadiamo ancora che solo il rispetto delle regole, la trasparenza, la legalità e la responsabilità possono assicurare un clima di serenità a
tutta la collettività. L’invito è a non farsi intimidire e continuare con la propria azione politica, in attesa dell’esito delle indagini e con fiducia nell’operato delle Forze dell’Ordine>>.

Maria Teresa Bagalà