Prima Pagina>Cronaca>I terrapiattisti hanno bloccato un treno per un’ora
Cronaca

I terrapiattisti hanno bloccato un treno per un’ora

terrapiattisti treno bloccato

Wikimedia

Hanno bloccato un intercity sulla Milena-Genova per oltre un’ora sostenendo che erano “terrapiattisti, ambasciatori fuori da ogni giurisdizione planetaria e quindi il biglietto del treno non lo paghiamo”. E non c’è stato modo per i controllori del Milano Ventimiglia di far ripartire il convoglio fermo alla stazione di Pavia.

La vicenda surreale è finita dai carabinieri con i quattro terrapiattisti denunciati per interruzione di pubblico servizio visto che il treno è rimasto fermo alla stazione di Pavia per quasi un’ora. Per questo un 43enne di Verona, un 37enne di Messina, un 37enne di Savona e un 26enne di Ancona adesso dovranno rispondere penalmente della loro condotta malgrado anche davanti ai carabinieri abbiano ripetuto di essere “soggetti di diritto internazionale pregiuridico”. “Siamo ambasciatori fuori da ogni giurisdizione e siamo ‘Stati’ di noi stessi. Questo vostro controllo è un attacco a uno Stato libero perseguibile dalla corte mondiale” hanno protestato.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi