Prima Pagina>Cronaca>Il bambino investito a Marostica da un camion resta in prognosi riservata
Cronaca

Il bambino investito a Marostica da un camion resta in prognosi riservata

Marostica bimbo

it.wikipedia.org

Ambulanza

Restano molto gravi le condizioni del bimbo di 14 mesi investito ieri pomeriggio con la mamma da un ubriaco che guidava un camioncino, in un parchetto a pochi passi dalla storica piazza degli Scacchi, a Marostica, nota località del Vicentino. Dopo il delicato intervento al San Bortolo di Vicenza subito nella notte – il piccolo ha subito l’amputazione parziale della gamba destra, ed ha anche un trauma cranico – la prognosi resta riservata. 

In manette, con l’accusa di lesioni stradali gravissime in stato di ebbrezza alcolica – il camionista, Pietro Dal Santo, 58 anni, nato e residente a Thiene: l’uomo, che dopo il fatto ha rischiato il linciaggio, ha tentato la fuga a piedi ed è stato arrestato dai carabinieri. Secondo quanto accertato dai militari, poco prima del fatto, temendo l’alcool test, aveva cercato di evitare un controllo stradale dei vigili urbani scappando, quando ha perso il controllo del camioncino, finendo contro la famigliola di origine albanese, residente in zona, che si trovava nel parchetto: il passeggino è stato investito in pieno, la mamma – che stava dando da mangiare il gelato al bambino – è rimasta solo leggermente ferita alle gambe, mentre il padre e un fratellino di 4 anni, un po’ più distanti, sono rimasti illesi. 

L’uomo, viste le gravissime condizioni di ubriachezza – è stato poi stato sottoposto a un controllo forzato – non e’ stato in grado di fornire nessuna spiegazione di quanto accaduto. A breve sarà fissato l’interrogatorio di garanzia. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi