Prima Pagina>Cronaca>Il pandoro è salvo
Cronaca

Il pandoro è salvo

Trovata una soluzione alla crisi che da mesi interessa uno dei marchi storici dell’industria dolciaria, la Melegatti. Oggi il Tribunale di Verona ha aggiudicato a una newco legata alla famiglia Spezzapria, di origini vicentine: si può proseguire

“Per molto più di un secolo la Melegatti a contribuito a scrivere la storia delle produzioni dolciarie venete e veronesi. La notizia che potrà continuare a farlo è la più bella che ci si potesse attendere, prima di tutto per i lavoratori, ai quali è giusto che vada il primo pensiero in un giorno di grande soddisfazione”. Con queste parole il presidente della Regione del Veneto, Luca Zaia, esprime il suo plauso per la soluzione della grave crisi dell’azienda dolciaria veronese, che oggi il Tribunale di Verona ha aggiudicato a una newco legata alla famiglia Spezzapria, di origini vicentine. “Bella notizia – aggiunge Zaia – anche perché sono stati acquisiti sia il brand che lo stabilimento produttivo, segnale chiaro che si è di fronte a una prospettiva seria di sviluppo aziendale, territoriale e occupazionale, capace di rilanciare e proseguire una storia ultracentenaria di bontà e genuinità nello stile più classico delle produzioni alimentari del Veneto”.

vertenza Melegatti

Foto sotto: produzione pandoro (corrieredelvento.corriere.it) 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *