Prima Pagina>Cronaca>La “svolta di Cinquefrondi”: Cascarano chiama a raccolta la Destra: “è il momento di riportare i temi sociali ed identitari al centro del dibattito”.
Cronaca

La “svolta di Cinquefrondi”: Cascarano chiama a raccolta la Destra: “è il momento di riportare i temi sociali ed identitari al centro del dibattito”.

E’ innegabile come la Destra Italiana, dopo la svolta di Fiuggi e la fine indecorosa di Alleanza Nazionale, abbia subito notevoli mutazioni.

Quella Destra, un tempo occupata dal Movimento Sociale Italiano e poi da AN, non esiste più ed ha lasciato senza casa migliaia di “orfani politici”. La Lega Nord, poi diventata Lega, ha monopolizzato il centro-destra che poi ha puntualmente rottamato alleandosi con il Movimento 5 Stelle. A farne le spese l’anima sociale di destra, che si trova a fare i conti con l’autonomismo e l’indipendentismo della Lega che cozza violentemente col centralismo che ha sempre contrassegnato l’ideologia Missina prima ed Aennina poi.

Gli scontenti poi non sono riusciti a ritrovarsi in un unico contenitore, alimentando quelle divisioni che hanno contribuito a distruggere un’area politica. Chi non si arrende, nella provincia di Reggio Calabria, è Marco Cascarano. Ex sindaco di Cinquefrondi, attivo politicamente all’interno di Calabria Tricolore, storico movimento della Destra Calabrese che ha come presidente l’illustre Titta Valensise. 

Domenica scorsa, presso l’aula consiliare del Comune di Cinquefrondi, ha dato vita ad un incontro molto partecipato in cui l’argomento dibattuto è stato soprattutto il ritorno delle istanze sociali ed identitarie all’interno del Centro-Destra. L’incontro è avvenuto alla presenza dell’On.Wanda Ferro e dell’On. Alessandro Nicolò. Cascarano ha aperto ad F.d.I. promuovendo ed auspicando un’azione politica che si basi sulla presenza territoriale e sulla difesa dei temi sociali. Potrebbe essere quindi uno dei candidati di F.d.I. alle prossime elezioni regionali, e la sua uscita fa il paio con quella di Orlando Fazzolari, sindaco di Varapodio che qualche giorno fa ha deciso di ufficializzare la sua candidatura alle prossime elezioni regionali.

Queste due aperture sembrano segnare una svolta per le prossime elezioni Regionali: né troppo al centro, né con la Lega. Con Mario Occhiuto (Forza Italia) quasi sicuramente candidato, una Lega che si ritrova da una parte il veto di Forza Italia e dall’altra l’insofferenza di F.d.I., avremo tre candidati a destra alle prossime Regionali?

Vi terremo aggiornati.

Christian Carbone

Please follow and like us: