Le Conversazioni Online Relative agli Incendi in Sardegna

I roghi in Sardegna hanno causato danni enormi. Si calcola che serviranno almeno 15 anni per ricostruire i boschi e la macchia mediterranea distrutti dalle fiamme, con danni incalcolabili all’agricoltura negli oltre 20 mila ettari andati a fuoco, come emerge da un monitoraggio della Coldiretti.

Ecco che allora ANSA e DataMediaHub hanno cercato di capire l’impatto di questo ennesimo disastro ambientale sugli italiani analizzando le conversazioni online (social + news online + blog e forum) relativamente alle due parole chiave Sardegna e Incendi.

Abbiamo analizzato tutte le citazioni delle due keyword in questione dal 25 luglio a stamattina, sino alle 11:00, 27 luglio.
Le citazioni relative a Sardegna sono state poco meno di 78mila, da parte di più di 9mila autori unici, i cui contenuti hanno coinvolto (like + reaction + commenti e condivisioni) quasi 424mila persone. Un rapporto di oltre 5:1 tra persone coinvolte e mention che è particolarmente elevato, a testimonianza dell’impatto sull’emotività delle persone.
Vi è infatti una netta prevalenza di sentiment negativo, di emozioni negative legate alle verbalizzazioni online delle persone sul tema.
Tale volume di conversazioni ha generato una portata potenziale (“opportunity to be seen”) di 97,6 miliardi di impression. Volume che stimiamo ragionevolmente essere effettivamente pari a 4,8 miliardi di impression, di esposizioni a contenuti relativi a quanto sta avvenendo in Sardegna, al lordo delle duplicazioni.
Sono meno le citazioni relative ad Incendi: circa 27mila, da parte di più di 4mila autori unici, i cui contenuti hanno coinvolto, nei termini sopra riportati, più di 172mila persone. In questo caso il rapporto tra livello di coinvolgimento e numero di citazioni è ancora più elevato: 6:1.
Elevata anche la portata potenziale, pari a 73,7 miliardi impression. Valore che stimiamo essere effettivamente pari a 3,6 miliardi di contatti lordi.

Se si escludono i media, che naturalmente hanno dato ampio risalto a quanto sta avvenendo sull’isola, il contenuto che ha generato maggior engagement è quello di Massimo Borghi (account Twitter: @massimo4951) che il 25/07, poco prima delle 19:00 scrive: «URGENTE CONDIVIDETE TUTTI: servono farmaci per animali ustionati in Sardegna, inviate un contributo a Alla CLINICA VETERINARIA DUEMARI, VIA CAGLIARI 313, ORISTANO chi può aiuti le varie associazioni che operano sul territorio».
Tweet, con delle foto drammatiche della situazione in quel momento, che ha avuto oltre 4mila mi piace e circa 5mila retweet. E che ben sintetizza la drammaticità della situazione, con, purtroppo, ancora due focolai ancora attivi al momento della redazione di questo articolo.

Fonte Ansa.it

Exit mobile version