Tra le proposte depositate alla Camera, doppio senso ciclabile, ‘pole position’ al semaforo e distanza sorpasso 1,5 mt

Pubblicato il: 21/01/2020 16:28

Un Codice della Strada più attento alle utenze ‘deboli’ (che invece nella nuova definizione diventeranno ‘vulnerabili’), ovvero ciclisti e pedoni. Lo prevedono le proposte di modifica depositate alla Camera, in particolare quelle che riguardano l’articolo 4 (“disposizioni per favorire la mobilità ciclistica”).

Tra le modifiche richieste, la possibilità, affidata ai Comuni, per i ciclisti di procedere in doppio senso su strade a senso unico per tutti gli altri veicoli, su strade in cui il limite sia di 30 km/h e indipendentemente dalla larghezza della carreggiata e dalla presenza di aree per la sosta veicolare e dalla massa di veicoli autorizzati al transito.

E ancora, la previsione per i ciclisti di disporsi a semaforo rosso, davanti a tutti gli altri veicoli; infine, un metro e mezzo di distanza dal ciclista nel sorpasso, su strade extra urbane.

 

 

 

Adnkronos.

Rispondi