Prima Pagina>Cronaca>Omicidio a Palermo, pregiudicato ucciso con un colpo alla testa
Cronaca

Omicidio a Palermo, pregiudicato ucciso con un colpo alla testa

Omicidio a Palermo, pregiudicato ucciso con un colpo alla testa

Omicidio a Palermo, nel quartiere Falsomiele, poco dopo la mezzanotte. Francesco Manzella, pregiudicato di 33 anni, è stato ucciso con un proiettile alla testa, mentre era a bordo della sua auto. Indaga la polizia. 

Manzella era con una gamba fuori dalla sua Polo Volkswagen, come se stesse scendendo dalla vettura, vicino a un viadotto sulla statale Palermo-Sciacca in direzione del carcere Pagliarelli, scrive il Giornale di Sicilia

La segnalazione è arrivata da alcuni residenti della zona dopo aver sentito gli spari. 

Manzella aveva precedenti penali per reati contro il patrimonio, furti e rapine in villa, alcune delle quali messe a segno con violenza.

Appena tre giorni fa, allo Zen, erano stati uccisi Antonino e Giacomo Lupo, padre e figlio. A sparare contro di loro una decina di copi di pistola è stato Giovanni Colombo, che si è costituito e ha confessato il delitto, avvenuto al culmine di una lite.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi