(ANSA) – PARIGI, 30 GEN – Il Papa aveva rifiutato le sue dimissioni lo scorso mese di marzo, preferendo rinviare la decisione in attesa della decisione della Corte d’appello. Dopo la condanna a 6 mesi per omessa denuncia di abusi sessuali di un prete della sua diocesi, quella di Lione (centro della Francia) il cardinal Barbarin è stato oggi assolto in appello. Ma insiste e in una conferenza stampa annuncia che ripresenterà le dimissioni a Papa Francesco. “Di nuovo, rimetterò il mio incarico di arcivescovo di Lione nelle mani di papa Francesco” ha annunciato Barbarin in una conferenza stampa dopo la sentenza, aggiungendo che l’assoluzione consente comunque di “aprire un nuovo capitolo per la Chiesa di Lione”. Il direttore della sala stampa vaticana Matteo Bruni, ribadendo la vicinanza della Santa Sede alle vittime e alla “Chiesa di Lione, duramente provata”, riferisce: “Il Santo Padre, che continua a seguire da vicino lo svolgimento di queste dolorose vicende, comunicherà la propria decisione a tempo debito”.
   

Fonte

Rispondi