Prima Pagina>Cronaca>Riace: il sindaco Lucano rinviato a giudizio per la gestione dei migranti
Cronaca

Riace: il sindaco Lucano rinviato a giudizio per la gestione dei migranti

riace lucano migranti

 Afp

 Mimmo Lucano

Il giudice dell’udienza preliminare di Locri, Amelia Monteleone, ha rinviato a giudizio il sindaco sospeso di Riace, Domenico Lucano, la sua compagna Tesfahun Lemlem, e altre 29 persone.

La procura aveva chiesto il rinvio a giudizio nell’ambito dell’inchiesta “Xenia“. I reati contestati ai 31 imputati, a vario titolo, sono associazione per delinquere, truffa con corrispondente danno patrimoniale per lo Stato per oltre 350.000 euro, abuso d’ufficio ottenendo un ingiusto vantaggio patrimoniale per oltre due milioni di euro, peculato distraendo fondi pubblici per oltre 2,4 milioni, concussione, frode in pubbliche forniture, falso e favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.

Il gup ha rinviato tutti a giudizio, che saranno sottoposti a processo con rito ordinario. La prima udienza sarà celebrata l’11 giugno dinnanzi al Tribunale collegiale di Locri. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi