Prima Pagina>Cronaca>Scade il copyright, arriva ‘prequel’ Grande Gatsby
Cronaca

Scade il copyright, arriva ‘prequel’ Grande Gatsby

(di Alessandra Baldini) (ANSA) – NEW YORK, 16 LUG – “Il Grande Gatsby” torna in libreria ma non come lo aveva immaginato il suo creatore, Francis Scott Fitzgerald: il copyright su uno dei romanzi più importanti della letteratura del Novecento scade alla mezzanotte del 31 dicembre, e il suo ‘prequel’ e’ già pronto per le stampe.
    “Nick”, dal nome della voce narrante del romanzo Nick Carraway, approderà in libreria negli Usa il 5 gennaio, pochi giorni dopo l’ingresso della saga di Jay Gatsby nel pubblico dominio, e in Gran Bretagna due settimane dopo. “Carraway esce da dietro le quinte nella luce dei riflettori”, spiegano gli editori Little, Brown e No Exit Press: la trama ideata dallo scrittore Michael Farris Smith punteà infatti sulla vita di Nick prima dell’incontro con l’enigmatico Jay Gatsby nel romanzo di Fitzgerald.
    Farris Smith, autore di romanzi come “Blackwood” e “Desperation Road”, spiega di essersi sempre sentito attratto dal personaggio di Nick, l’antitesi del ricco vicino di casa a Long Island: conformista, moralista e puritano, nato in una famiglia agiata e influente del Midwest ma, a differenza di Jay, senza ambizioni.
    “Il modo come lui si sente all’idea di arrivare a 30 anni con un decennio di incertezza davanti a sé mi hanno sempre ricordato quel che provavo quando avevo quell’età”, ha spiegato lo scrittore scrittore indicando di aver voluto colmare le lacune di un personaggio che, nella penna di Fitzgerald, rivela cosi’ poco di se’. Il ‘prequel’ vedrà Nick “che annaspa sulla scia della distruzione di cui è stato testimone oculare” nelle trincee della prima guerra mondiale e che “si imbarca in un viaggio di redenzione che lo porta da una travolgente e fallimentare storia d’amore a Parigi alla vertiginosa frenesia di New Orleans” per concludersi dove aveva cominciato Fitzgerald, nel modesto villino di West Egg confinante con la tenuta di Gatsby. (ANSA).
   

Fonte

Advertisements

Rispondi