Prima Pagina>Cronaca>Scoperta da Le Iene l’ultima frontiera della truffa telefonica
Cronaca

Scoperta da Le Iene l’ultima frontiera della truffa telefonica

In un call center di Pompei in provincia di Napoli si promettevano modem gratis che, una volta firmato il contratto, costavano 5 euro al mese. Due ex operatori hanno incontrato l’inviato del programma di italia Uno

Un call center che aveva l’obiettivo di trarre in inganno gli utenti. Lo hanno scoperto Le Iene che hanno smascherato l’ultima frontiere delle frodi telefoniche. È successo a Pompei, in provincia di Napoli, in un call center che ha messo a punto una tecnica di vendita spregiudicata che propone un modem apparentemente gratuito: una volta firmato il contratto, però, si rivela a pagamento (5 euro al mese per l’esattezza).

A raccontare come funzionava il sistema di questa azienda, sono stati due ex operatori. Uno di loro ha raccontato: “Dovevo dire balle al telefono pur di vendere qualche contratto alla gente”. La conferma è arrivata dal collega che ha ammesso: “Ci costringevano a truffare le persone”. L’ inviato della trasmissione di Italia Uno Stefano Agresti si è così presentato nella sede del call center e, dopo aver preso letteralmente la porta in faccia, è riuscito a parlare con la responsabile a cui ha strappa la promessa di non far più pagare la penale da 240 euro ai truffati.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *