Più di una tromba d’aria, mareggiate e temporali fortissimi hanno letteralmente sventrato diverse spiagge delle Marche nelle scorse ore: nella Regione sempre più metà turistica per la bellezza del litorale unita al basso prezzo come nella vicina Emilia Romagna, il maltempo si è particolarmente accanito specie nelle spiagge di Numana, Sirolo e della costa di Fano fino a Pesaro. Addirittura un uomo è morto a Osimo, per infarto, mentre imperversava la tempesta di pioggia e vento che si stava abbattendo un po’ su tutta la Regione. I danni sono incalcolabili al momento, come fa ben intuire la foto qui sopra e il video qui sotto della spiaggia di Numana nelle Marche: strutture, ombrelloni, cabine, tutto rivoltato per il passaggio della tromba d’aria e del maxi temporale che nelle scorse ore si è abbattuto su tutto il litorale marchigiano.

MALTEMPO MARCHE, SPIAGGE DISTRUTTE

Non ci sono per fortuna feriti degni di nota anche se le chiamate dei sanitari e dei Vigili del Fuoco sono state centinaia: incidenti stradali, alberi abbattuti sulle case e scivolate in moto sono state all’ordine del giorno tra ieri pomeriggio e questa mattina. La tempesta che però ha devastato le Marche offre in queste ore scenari apocalittici da Numana fino a Sirolo: «Non è rimasto più niente qui», raccontano sconfortati dalla spiaggia di Numana alcuni bagnanti e responsabili delle strutture divelte dal maltempo. L’allerta meteo purtroppo resta fissata anche per la giornata di oggi in ben 6 regioni oltre alle Marche, tutte con bollino giallo: Piemonte, Lombardia, la provincia autonoma di Trento, Veneto, Emilia Romagna, Toscana, oltre ovviamente alla piccola Regione già devastata ieri da tempeste e trombe d’aria. Il caldo si è attenuato ma con un conto ora davvero salatissimo per lo splendido territorio delle Marche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte

Rispondi