Prima Pagina>Cronaca>Ultime notizie/ Ultim’ora di oggi: allerta meteo, arriva la pioggia (27 luglio)
Cronaca

Ultime notizie/ Ultim’ora di oggi: allerta meteo, arriva la pioggia (27 luglio)

Le ultime notizie di oggi, 27 luglio 2019, ci raccontano dell’allerta meteo lanciata sul nostro paese. Sarà un weekend dominato dalla pioggia su tutto lo stivale. Dopo aver vissuto una nottata turbolenta al settentrione, le precipitazioni colpiranno nella mattinata soprattutto il lato nord-ovest del nostro paese con forti temporali su Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta. Nel pomeriggio le piogge si estenderanno su tutto il nord, con allerta fino all’Umbria e cielo coperto, ma privo di rovesci, sul centro sud. Il maltempo andrà avanti anche durante la giornata di domenica, quando le perturbazioni si sposteranno anche sul centro-sud colpendo Lazio, Abruzzo, Campania e Calabria in particolare.

L’Italia ha pianto per la morte del vicebrigadiere Mario Cerciello Rega, accoltellato ieri nella capitale dopo essere tornato in servizio in seguito al suo viaggio di nozze. Sono stati fermati due sospetti, si tratta di due giovani americani che quindi fanno crollare l’accusa ventilata in mattina nei confronti di un gruppo di nord africani. I due sono stati portati immediatamente in via in Selci dal nucleo operativo dei carabinieri per essere interrogati dalla Procura di Roma. Al momento non è stata formalizzata nessuna accusa nei loro confronti, ma la Procura sta lavorando per procedere per omicidio e furto.

Ultime notizie, Padova: multa di 400 euro se si bestemmia

Padova è apparsa su tutte le pagine di cronaca di ieri, quando è stato svelato che nel comune di Saonara un nuovo regolamento della polizia urbana punirà chiunque sarà sorpreso a bestemmiare. Si parla di una multa da 400 euro come sanzione combinata per il reato. Il Sindaco Walter Stefan ha sottolineato come sarà punito il torpiloquio nei confronti di qualsiasi religione o credo. La decisione è arrivata in seguito ad alcuni esposti arrivati da parte dei residenti. Stefan ha dichiarato: “Al di là degli aspetti religiosi è un fatto culturale. Non è questione di fare la morale, però è necessaria un’educazione di base che ormai manca da troppo tempo. Spiace molto sentire giovanissimi, spesso anche delle ragazze, che urlano bestemmie tra una parola e l’altra. Ognuno a casa proprio è libero di fare ciò che vuole. Posso capire quando una imprecazione esce dalla bocca perché ci si fa male. Qua in Veneto è considerato un intercalare, ma il nostro è un tentativo di arginare il malcostume tra gli under 18”.

Ieri è stato il momento delle prime parole di Daniele De Rossi da calciatore del Boca Juniors. Deve essere stata sicuramente una grande emozione per il calciatore originario di Ostia, che per la prima volta in carriera vestirà una maglia diversa da quella della sua Roma. Non si placano intanto le polemiche, con moltissimi tifosi giallorossi che hanno condiviso il video di presentazione con toni sopra le righe nei confronti di James Pallotta. Daniele ha specificato: “Il mio cuore è per la Roma, ma mi piace tantissimo il Boca. Ho cominciato a vederlo da quando ero bambino perché c’era Maradona. Poi mi sono innamorato dello stadio e dei suoi tifosi. Un club fondato da italiani mi fa sentire a casa. La cosa più importante nella vita è riuscire a realizzare i propri sogni e ringrazio il Boca Juniors perché ho sempre detto che mi sarebbe piaciuto venire in America per giocare con loro“.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Fonte

Rispondi