Prima Pagina>Cronaca>Un minuto di silenzio per vittime crollo a Gorizia
Cronaca Friuli Venezia Giulia

Un minuto di silenzio per vittime crollo a Gorizia

Trieste, 20 giu – RCM – La 76esima seduta del Consiglio regionale è stata aperta dal presidente Piero Mauro Zanin e dal presidente della Giunta, Massimiliano Fedriga, informando l’Aula
di un grave incidente avvenuto alle 4.20 circa a Gorizia, in viale XX settembre. Causa una fuga di gas metano, una palazzina è crollata e i tre occupanti sono risultati dispersi. La loro ricerca è iniziata dai vigili del fuoco, coadiuvati dalle unità cinofile.

Due corpi – di un uomo e di una donna – sono stati recuperati; al momento della relazione dei fatti da parte del presidente Fedriga, che è in costante contatto con Prefettura e Questura di Gorizia, all’appello manca ancora il terzo inquilino, un disabile che abitava al piano di sotto. 

Si stanno accertando le cause della fuga – ha detto Fedriga – e si sta verificando la staticità delle palazzine adiacenti in quanto danneggiate anch’esse. Esprimo tutta la vicinanza della Regione ai parenti delle vittime e cercherò di capire cosa abbia causato questa tragedia, perché è assurdo e inaccettabile che nel 2019 si muoia per una fuga di gas.

Il presidente Zanin ha quindi chiesto all’Aula di rispettare un minuto di silenzio. 

Subito dopo, i lavori sono stati interrotti per consentire alla presidenza e ai capigruppo di prendere parte a un incontro chiesto da sindaci e cittadini di Latisana e Palmanova in merito alle decisioni che si stanno per prendere sui punti nascita delle due cittadine.