Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La vita è breve. Perdona in fretta, bacia lentamente, ama davvero, ridi sempre di gusto e non pentirti mai di qualsiasi cosa ti abbia fatto sorridere, oppure piangereSergio Bambarén

L'anima geniale, completata la prima parte delle riprese della serie tv

di Redazione Spettacoli
Otto puntate da cinquanta minuti l'una, messa in onda in autunno, regia di Saverio Costanzo. Si è conclusa la prima parte delle riprese di "L'amica geniale", adattamento per la tv del best-seller di Elena Ferrante
Il best-seller di Elena Ferrante adattato per la tv, in onda in autunno
Elena Ferrante ha collaborato alla sceneggiatura. La regia è di Saverio Costanzo

E’ il primo prodotto non di lingua inglese che andrà in onda tra i titoli di punta di HBO. Credo che questo sia un punto di arrivo, una scommessa vinta che porta l'Italia immediatamente ai livelli più alti della produzione internazionale”. Con queste parole Eleonora Andreatta, direttore di Rai Fiction, commenta la prima fase delle riprese dell’adattamento televisivo del best seller L’amica geniale, di Elena Ferrante.

Otto puntate da cinquanta minuti ciascuna, che vedremo il prossimo autunno in contemporanea su Rai Uno e HBO (la serie è una coproduzione Rai-Hbo e Tim Vision); alla regia Saverio Costanzo (già dietro la macchina da presa di La solitudine dei numeri primi, Private, Hungry Hearts e della serie tv In treatment), e come lingua solo l’italiano e il dialetto napoletano (per la distribuzione all’estero non ci sarà doppiaggio ma verranno realizzati i sottotitoli).

"Siamo all'incirca a metà delle ripreseha proseguito Andreatta. “Il set è uno dei più grandi studios a livello europeo: 25 mila metri quadri vicino a Caserta, dove abbiamo costruito il Rione in cui la storia è ambientata. Ma abbiamo girato anche dal vero a Napoli, in alcune location ancora uguali agli anni Cinquanta".

150 persone di troupe, 14 palazzine costruite per il Rione, 5 set di interni, una chiesa e il celebre tunnel che le due bambine trovano il coraggio di varcare allontanandosi per la prima volta da casa, 1500 costumi tra realizzazioni originali e di repertorio. Sono questi alcuni dei numero di una produzione davvero imponente

"Così come per la serie tv sui Medici, abbiamo coinvolto molti artigiani nella zona di Pratoha specificato ancora il direttore di Rai Fiction. “A L'amica geniale stanno collaborando anche alcuni giovani dell'Accademia dell'arte di Napoli, guidati dallo scenografo Giancarlo Basili".

La serie è l’adattamento del primo volume della tetralogia della Ferrante (che comprende anche Storia del nuovo cognome, Storia di chi fugge e di chi resta e Storia della bambina perduta), in cui vediamo le protagoniste Elena e Lila (bambine e poi ragazze) all'inizio della loro amicizia. Protagoniste, le giovanissime Elisa Del Genio e Ludovica Nasti, mentre Margherita Mazzucco e Gaia Girace compaiono negli anni dell'adolescenza.

Elena Ferrante (sulla cui vera identità e aspetto persiste ancora il mistero) ha collaborato alla stesura di soggetto e sceneggiatura della serie, insieme a Francesco Piccolo, Laura Paolucci e Saverio Costanzo.

Non è la prima volta che i romanzi della scrittrice napoletana vengono trasposti in immagini: il libro del 1992 L’amore molesto era diventato un film diretto da Mario Martone (con Anna Bonaiuto e Licia Maglietta), e anche il romanzo del 2002 I giorni dell’abbandono era stato portato sul grande schermo da Martone (nel film con Margherita Buy e Luca Zingaretti).

Il titolo internazionale della serie L’anima geniale sarà My Brilliant Friend, e la produzione ha confermato che la versione tv sarà molto fedele al romanzo.