Prima Pagina>Cultura>Il ‘Premio letterario René Willien’ a ‘Les Mots’, Festival della parola
Cultura

Il ‘Premio letterario René Willien’ a ‘Les Mots’, Festival della parola

Successo di pubblico e di critica anche quest’anno, nona edizione di ‘Les Mots’, iniziativa culturale che richiama la folla dei cultori di opere letterarie, allestita in piazza Chanoux

AOSTA. Premi ai laureati della 24a edizione del ‘Prix littéraire René Willien’. Verranno consegnati, sabato 28, alle 17, in piazza Chanoux dal presidente della regione Laurent Viérin e dall’assessore all’Istruzione e cultura Emily Rini. Un appuntamento che riconosce il valore di ‘Les Mots 2018’, nona edizione del ‘Festival de la parole’ promosso dalla Regione Valle d’Aosta su iniziativa dell’assessorato all’Istruzione e cultura e dei rappresentanti del ‘Centre culturel René Willien’.

  Il premio è intitolato ad uno dei rappresentanti che hanno onorato e salvaguardato la cultura e le tradizioni locali. Con un riconoscimento agli editori che si sono distinti per la pubblicazione di opere letterarie relative alla Valle d’Aosta e che presentano un interesse storico, sociale, geografico,  etnografico e scientifico, con una parte del testo redatta in francese o francoprovenzale.

 I premi scelti quest’anno dall’apposita giuria riconoscono l’impegno di:

 Tipografia Duc per le opere relative a Saint Nicolas. Storia e cultura di un paese di montagna.

 Dictionnaire de patois de Chambave, di Ivo Lavoyer.

 Lillianes -Aller-retour. Nos histoires, nos voix  di Laura Dacanale Bertoni.

La Casa editrice Priuli&Verlucca per le opere di Elida Nora Desaymonet, Le cose della nonna. Le cose del nonno. Gli oggetti della casa tra la fine dell’Ottocento e gli Anni Cinquanta del XX secolo in Valle d’Aosta. Preziosa testimonianza della cultura rurale dei nostri paesi.

La Casa Editrice Edizioni Vida,  autrice di ‘Flée’, Poesie di piacere e dispiacere, di Marco Gal uno degli autori più importanti della letteratura valdostana.

  Menzione speciale per Laura Zenti, autrice di ‘ Fèerie Gourmande’.  I segreti e la malia della cucina valdostana e opera edita dalla tipografia Pesando.

Rispondi