Prima Pagina>Cultura>La storia dell’emigrazione entra in classe
Cultura Scuola

La storia dell’emigrazione entra in classe

Domani a Venezia nella sede della giunta regionale a palazzo Balbi verrà firmato con l’Ufficio scolastico regionale e le associazioni dei veneti nel mondo l’atto di intesa per l’insegnamento della storia dell’emigrazione veneta nelle scuole venete

Domani, martedì 25 settembre, a palazzo Balbi, sede della Giunta regionale del Veneto, in Sala Travi, alle ore 12.30, l’assessore all’Istruzione e formazione Elena Donazzan e l’assessore ai Veneti nel mondo Manuela Lanzarin firmeranno con l’Ufficio scolastico regionale e le associazioni dei veneti nel mondo l’atto di intesa per l’insegnamento della storia dell’emigrazione veneta nelle scuole di ogni ordine e grado del territorio regionale. Le associazioni dei Veneti nel mondo, Unione dei Triveneti nel mondo, Emigrati ed ex emigrati in Australia e Americhe, Bellunesi, Trevisani, Vicentini e Veronesi nel mondo metteranno a disposizione competenze ed esperti per percorsi formativi rivolti agli insegnanti e iniziative didattiche rivolte agli studenti che approfondiscano il fenomeno migratorio che ha interessato il Veneto nei decenni compresi tra l’Unità d’Italia e il secondo dopoguerra.

 

Alla firma del protocollo interverranno:

 

  • Elena Donazzan, assessore regionale all’Istruzione e Formazione

  • Manuela Lanzarin, assessore regionale ai Veneti nel mondo

  • Francesca Altinier, dirigente dell’Ufficio Scolastico regionale del Veneto

  • Aldo Rozzi Marin, presidente dell’Associazione Veneti nel mondo

  • Guido Campagnolo,  presidente dell’Unione dei Triveneti nel mondo e dell’associazione Trevisani nel mondo

  • Enrico Pauletto, presidente dell’Associazione nazionale Emigrati ed ex Emigrati in Australia ed Americhe

  • Oscar De Bona, presidente dell’Associazione Bellunesi nel mondo

  • Fernando Morando,  presidente dell’Associazione Veronesi nel mondo

  • Marco Appoggi, presidente dell’Associazione Vicentini nel mondo

Associazione veneziani nel mondo

Foto sotto: palazzo Balbi a Venezia (ilfattoquotidiano.it) 
 

 

Rispondi