Prima Pagina>Cultura>Lady Diana, ennesimo intrigo di Corte: avrebbe una figlia segreta, nascosta negli Stati Uniti
Cultura

Lady Diana, ennesimo intrigo di Corte: avrebbe una figlia segreta, nascosta negli Stati Uniti

Un nuovo inquietante mistero si aggiunge alla storia di Diana Spencer. Il settimanale Novella 2000 avrebbe trovato documenti che provano l’esistenza di una figlia primogenita della Principessa, procreata in vitro per volontà della regina Elisabetta

Esiste una figlia segreta di Lady Diana? A sganciare la bomba a quasi 21 anni dalla tragica morte della Principessa Triste è il periodico Novella 2000. Il settimanale, nella sua ultima edizione, pubblica infatti un’indagine basata su presunti, attendibili documenti, che proverebbero l’esistenza di una figlia segreta, di nome Sarah, tenuta abilmente nascosta per oltre 30 anni. 

La bambina sarebbe nata negli Stati Uniti prima di William per mezzo di una maternità surrogata richiesta dalla Regina Elisabetta II: la sovrana voleva sincerarsi che Lady Diana arrivasse vergine al matrimonio e soprattutto che fosse in grado di procreare un erede al trono.

Sua Maestà si affidò perciò alla consulenza di Sir George Pinker, il ginecologo di corte. E dopo aver prelevato due ovuli della futura Principessa di Galles, li fecondò con il seme di Carlo. Il concepimento in vitro ebbe successo e rassicurò la Regina, che decise di acconsentire al matrimonio e, d’altro canto, diede ordine di sbarazzarsi degli embrioni creati. Il ginecologo affidò tale incarico al suo assistente, che però decise di impiantarli nel corpo della moglie.

Sarah nacque così da madre surrogata, e rimane tuttora una legittima erede al trono. Quest’ultima non solo sarebbe a conoscenza delle sue nobili origini, ma sarebbe stata raggiunta da William e Kate negli Stati Uniti, paese in cui attualmente vive. Quella dei reali, tuttavia, non sarebbe stata una visita di cortesia, ma un incontro volto a dissuadere la ragazza da avanzare qualsiasi pretesa. Ovviamente il tutto rimane avvolto da un profondo alone di mistero e gli interrogativi, forse, saranno destinati a rimanere senza risposta. 

Rispondi