L’evento apre un fitto programma di iniziative per il Natale, a tre mesi esatti dall’urlo di Papa Francesco a Palermo (“Non si può essere mafiosi e allo stesso tempo credere in Dio”), e a 25 anni dalla barbara uccisione del Beato Pino Puglisi

Palermo, 14 dicembre 2018 – Dopo il presepe per le vittime del terremoto dell’Italia centrale nel 2016 e quello alla memoria dei migranti morti nel Mediterraneo nel 2017, quest’anno il Natale di Palermo contemplerà il presepe dedicato alle vittime di tutte le mafie. Sarà inaugurato domani, 15 dicembre, presso la Chiesa di Sant’Ignazio Martire all’Olivella, al termine di una Messa celebrata alle ore 18,30 dai Padri Filippini in suffragio dei caduti per mano di Cosa nostra, alla presenza delle autorità cittadine e alla quale sono stati invitati i Carabinieri che hanno portato a termine il blitz “Cupola 2.0” che agli inizi del mese ha portato a 46 arresti di boss e affiliati ai clan.

beato puglisi