Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Se nel prossimo vedi il buono, imitalo; se nel prossimo vedi il male, guardati dentro.Confucio

Da non crederci: per 5 anni gli cola il naso ma scopre che non è raffreddore....

Credeva si trattasse di un semplice raffreddore, ma dopo anni di naso "gocciolante" gli viene diagnosticato finalmente il suo problema: perde liquido cerebrospinale, una sostanza che circonda il cervello e lo protegge.
naso
Pazienti.it

(Tpi)

Se anche a voi cola il naso da tempo immemore forse dovreste cominciare a insospettirvi. Greg non avrebbe mai immaginato che dietro  a quell' apparentemente banale raffreddore, si nascondesse un male ben più grave.

Per cinque anni ha pensato di essere allergico o di soffrire di bronchite, complici le diagnosi errate dei medici, così in qualsiasi momento gli poteva colare il naso. Poi la scoperta: era liquido cerebrospinale e doveva essere operato.

Una vicenda sfortunata quella di Greg Phillpotts, di Johnston County in North Carolina (USA) e raccontata da Abc, che negli ultimi 5 anni ha combattuto contro un fastidioso problema al naso. Chi lo ha visitato però non è stato in grado di capire cosa avesse. Nonostante le cure però, il naso continuava a colare.

d
Scienxe FanPage

“Non facevo altro che usare fazzoletti nel naso, poi però da febbraio la situazione è peggiorata e non riuscivo più a dormire, tossivo tutta la notte”. Phillpotts torna in ospedale, ma questa volta la diagnosi è quella giusta: perdita di liquido cerebrospinale.

“Si tratta – ha spiegato il dottor Alfred Iloreta, del Mount Sinai Hospital di New York, dove è stato visitato – del fluido che circonda il cervello, serve a proteggerlo, ad attutire il contatto con le pareti del cranio da shock, traumi, colpi”. Una volta individuata la causa dei problemi del paziente, Phillpotts è stato sottoposto a un intervento di chirurgia mini-invasiva, usando una parte di tessuto prelevato per tamponare la perdita. A questa condizione, che colpisce 5 persone ogni 100mila, si associa la perdita dell’udito e anche la meningite. “Vengono chiamate infezioni ascendenti – ha spiegato il dottore – i batteri risalgono dal naso al cervello provocando meningiti”. Non occorre allarmarsi, ma se anche voi avete un'inspiegabile raffreddore che perdura da diverso tempo, forse sarebbe il caso di farsi fare un controllino..