Prima Pagina>Curiosità>Imparare l’italiano con i videogiochi
Curiosità

Imparare l’italiano con i videogiochi

La singolare idea è venuta a Simone Bregni, professore alla Saint Louis University: i ragazzi imparano concetti in sei mesi quando altri c’impiegano un anno

Se non è un metodo rivoluzionario poco ci manca. Stiamo parlando di come insegnare l’italiano all’Università e il professore Simone Bregni, della Saint Louis University, negli Stati Uniti, ha scelto i videogiochi per far imparare la nostra lingua, una delle più imparate al mondo. Il corso è chiamato Intensive Italian for Games e sembra avere avuto un impatto più che positivo sull’apprendimento dei ragazzi, tanto da aver imparato in sei mesi quello che altri immagazzinano in un anno.

Bregni è professore associato d’italiano e coordinatore del programma di studi del Dipartimento di Lingue, Letterature e Culture. Ha studiato dapprima a Torino, ha frequentato la Scuola di specializzazione in Comunicazione e Giornalismo alla Cattolica di Milano, approfondendo materie come la Linguistica, la Storia del cinema italiano, del giornalismo poi ha continuato il suo percorso formativo all’Università del Connecticut.

Qui, grazie a una borsa di ricerca, ha sviluppato un corso basato solo sui videogiochi. E i risultati sembrano dargli ragione.

Rispondi