Prima Pagina>Curiosità>L’espresso in Italia si beve sul web, ma la Campania non è sul podio
Curiosità

L’espresso in Italia si beve sul web, ma la Campania non è sul podio

Una ricerca di Idealo evidenzia le nuove tendenze. Le macchine per preparare il caffè sono le più ricercate online: quelle per espresso (35,8%) e per caffè a capsule (35,5%) battono le caffettiere moka (10,4%). E il ristretto batte il caffé lungo

Advertisements

Milano – L’Italia è il Paese del caffè per eccellenza, basti pensare che lo beve in modo abituale circa il 95% degli italiani. Tra espressi, macchiati e cappuccini, il portale internazionale di comparazione prezzi per gli acquisti digitali Idealo, ha condotto uno studio sulle preferenze degli amanti del caffè.

Innanzitutto, secondo Idealo, l’attenzione dei consumatori digitali italiani alla ricerca di informazioni, prezzi e opinioni a tema caffè ha registrato nel 2017 un picco del +124,3% rispetto all’anno precedente, segnando una tendenza del +64% nel corso del 2018. Sintomo che la tematica coinvolge il settore online, a testimonianza del fatto che l’e-commerce è ormai uno specchio della quotidianità.

Nella storica lotta tra moka e macchina per il caffè espresso – che rappresenta la sfida tra tradizione e innovazione – pare proprio stia vincendo la seconda con un 35,8% di preferenze rispetto alla moka, che però gode ancora di una nutrita schiera di sostenitori e si attesta attorno al 10,8%. Il dato che, però, sorprende di più è quello legato alle macchine da caffè in capsule che nel corso del 2017 hanno registrato una crescita di interesse del 310,8% rispetto all’anno precedente. Trainando con sé anche l’intero comparto delle capsule che, nel 2017, ha generato un aumento di interesse superiore del 150% rispetto al 2016. La comodità di poter godere della propria tazzina di caffè in pochi secondi come se ci si trovasse al bar ha, quindi, preso piede anche tra i consumatori digitali.

Un’altra sfida – in questo caso decisamente impari – è quella tra gli amanti dell’espresso e gli appassionati del caffè lungo. idealo ha riscontrato che in Italia c’è un appassionato di caffè lungo ogni 78 amanti di caffè espresso. Dato schiacciante, in controtendenza rispetto al resto d’Europa, dove in media il rapporto è di 1:4.

 

info

 

Quale domanda dei consumatori digitali viene soddisfatta attraverso il canale online? Principalmente quella legata alle macchine per preparare il caffè, infatti i tre prodotti più desiderati dagli internauti italiani sono le macchine per caffè espresso (35,8%), le macchine per caffè a capsule (35,5%) e le caffettiere moka (10,4%). 

L’e-commerce viene in aiuto anche quando si parla di risparmio, basti pensare che i prodotti più costosi della categoria – le macchine per caffè espresso da 1000 euro in su – possono costare in media fino al 25,8% in meno se acquistate online.

La ricerca di Idealo mostra come si tratti di un settore che interessa quasi in egual misura uomini e donne (52,6% vs. 47,4%) e che coinvolge principalmente gli under 44 (quasi il 60%). I consumatori digitali appassionati di caffè si concentrano tra Lazio, Lombardia e Toscana. Ma ciò che stupisce è probabilmente il quarto posto che premia la Campania, tendenzialmente lontana dal podio quando si parla di e-commerce ed, invece, ben rappresentata quando si parla del “suo” caffè!

Il settore del caffè in Italia è estremamente produttivo e nel tempo ha saputo crescere e rinnovarsi creando veri e propri oggetti del desiderio e un mercato verticale fatto di gusti, aromi ed edizioni limitate. Si conferma come la tradizione italiana si riveda anche nella scelta di prodotti italiani o rifacenti all’Italia. – ha commentato Fabio Plebani, Country Manager di Idealo per l’Italia – Si tratta di un settore che gode di un’offerta sterminata online e, quindi, l’aiuto di un comparatore prezzi risulta essenziale per destreggiarsi tra le tante offerte, sia che si stia cercando un prodotto costoso come una macchina del caffè da bar che online offre potenzialità di risparmio davvero elevate, sia che si stiano cercando prodotti più economici, come capsule a prezzi ragionevoli e, magari, in formato maxi per venire incontro alle esigenze di risparmio anche delle famiglie più numerose.”

 

Rispondi