Prima Pagina>Curiosità>Scopre di essere milionario ma ora quei soldi non valgono più nulla
Curiosità

Scopre di essere milionario ma ora quei soldi non valgono più nulla

La vicenda arriva da Roma, dove un uomo, bancario, non può convertire tre miliardi di vecchie lire perché il termine è scaduto

Provate a immaginare la scena: erediti gli averi da un parente, una discreta sommetta, diciamo 3 miliardi della vecchie lire ma avevi tempo sino al 2012 per convertire in euro. E questa è la prima beffa. La seconda è che il beneficiario di professione fa il bancario e, dunque, le conosce bene regole

In pratica, il signore è figlio unico, orfano e tra il parentado c’è un anziano signore, morto lo scorso luglio con un passato da imprenditore immobiliare, riuscendo a mettersi via un bel gruzzolo di denaro. Il nipote scopre di essere l’unico erede e, al tempo stesso, che il parente ha una cassetta di sicurezza in una banca di Lugano. Quando scopre il tesoro, 3,5 miliardi delle vecchie lire, attorno al milione e 800 mila euro, prova a chiede la conversione ma sa benissimo di essere fuori di sei anni: infatti c’era tempo sino a sei anni fa per cambiare le vecchie lire in euro. Adesso la vicenda è materia per avvocati.    

Rispondi