Prima Pagina>Economia>Ad aprile inflazione in frenata
Economia

Ad aprile inflazione in frenata

Secondo le stime preliminari dell’Istat, i prezzi sono aumentati dello 0,5% su base annua rispetto al più 0,8% del mese precedente. Su base mensile c’è un aumento dello 0,1%.

L’aumento annuo dei prezzi, frena allo 0,5% in aprile, risultando così in netto rallentamento rispetto a marzo (più 0,8%). Lo rileva l’Istat nelle stime preliminari, registrando anche un rialzo mensile dello 0,1%. L’Istituto di statistica spiega come il passo indietro sia dovuto principalmente “all’inversione di tendenza dei prezzi dei beni energetici regolamentati” (da più 5% a meno 1,1%). D’altra parte, proprio ad aprile è stato deciso il ribasso delle bollette di luce e gas. Il rallentamento è stato in parte frenato dall’accelerazione dei prezzi dei beni alimentari (da più 0,5% di marzo a più 1,6% questo mese). Per l’Istat, quindi, c’è una fase di “debolezza dell’inflazione”.

«Il dato preliminare sull’inflazione – spiega l’Ufficio Studi di Confcommercio – conferma il permanere di un’evoluzione molto contenuta dei prezzi, la cui dinamica è ancora lontana dal ritorno su valori superiori all’1%. Al di là del contributo fornito dagli energetici regolamentati al rallentamento registrato nell’ultimo mese, tale andamento è sintomo dell’incertezza che caratterizza l’attuale quadro congiunturale e del perdurare di un’evoluzione debole della domanda per consumi. L’inflazione di fondo continua a essere ancorata a valori molto bassi, segnalando l’assenza di tensioni all’interno del sistema».

Rispondi