trasporto aereo

L’ad di Ferrovie, in audizione alla Commissione Trasporti della Camera, ha sottolineato che Lufthansa però, «non ha mai risposto formalmente a nessuna iniziativa che avevamo richiesto»

8 gennaio 2020


Alitalia, ecco le condizioni di Lufthansa

2′ di lettura

«Il 31 ottobre abbiamo presentato una proposta di offerta d’acquisto per i rami di Alitalia, una offerta condizionata ad alcune condizioni che noi ritenevamo imprescindibili». Lo ha detto l’a.d di Fs, Gianfranco Battisti,
in audizione alla Commissione Trasporti della Camera sul Dl Alitalia, spiegando che l’offerta era condizionata, ad esempio, «all’individuazione
di più investitori». Battisti ha quindi sottolineato che «non eravamo intenzionati a prendere la maggioranza nella compagnia». Altra condizione era che «ci fosse un primario vettore aeronautico che per ‘know how’ potesse garantire un pieno rilancio della compagnia».

Battisti: Lufthansa non ci ha mai risposto
Lufthansa, però, «non ha mai risposto formalmente a nessuna iniziativa che avevamo richiesto» mentre all’inizio «EasyJet e Delta hanno manifestato un’adesione formale» al progetto. Poi EasyJet si è ritirata, ha aggiunto. «Delta è rimasto l’unico interlocutore
interessato a partecipare all’operazione anche in termini di equity e ha confermato la disponibilità di investire in equity con 100 milioni di euro nella nuova Alitalia ma soprattutto ad apportare nuove competenze industriali», ha spiegato Battisti.

Contatti pure con 30 soggetti finanziari
«Oltre ai vettori aerei abbiamo contattato circa 30 soggetti finanziari attraverso i nostri advisor. Tuttavia non abbiamo avuto riscontri positivi: non hanno manifestato interesse concreto alla partecipazione in Alitalia» ha aggiunto l’a.d di Fs. Mentre «è emerso in maniera evidente» che l’ingresso di Atlantia nel piano di rilancio di Alitalia «fosse condizionato alla risoluzione di altre vicende» nel loro gruppo. L’ad Fs, Gianfranco Battisti, è tornato così, nel corso dell’audizione alla Camera sul Dl Alitalia, sulla nota con la quale il gruppo dei Benetton aveva manifestato le «incertezze» legate alla vicenda Autostrade.

«Atlantia ha suggerito Lufthansa»
«Atlantia ad un certo punto delle negoziazioni, ritenendo che Delta non desse un impegno particolarmente forte, ha detto perché non riproviamo con Lufthansa» ha aggiunto Battisti. Il tutto nonostante la compagnia tedesca «non avesse mai espresso formalmente un proprio interesse a entrare nell’equity di Alitalia».

«Con Delta operazione chiusa»
«Con Delta è un’operazione chiusa» ha poi spiegato Battisti. Circa una ripresa dei contatti con la compagnia americana, l’ad di Fs ha sottolineato che «non sta a noi» riprenderli, chi la sta gestendo adesso valuterà»

Fonte

Rispondi