Borsa: Europa all’insegna della debolezza, Milano -0,22%

(ANSA) – MILANO, 18 FEB – Le Borse europee si muovono in calo
sebbene l’indice d’area, lo Stoxx 600, salga di un quarto di
punto sostenuto da minerari, dai titoli legati all’informatica e
all’energia.
    Si conferma la crescita del petrolio con il Wti a 61,5
dollari e il Ice Greggio poco sotto i 65 dollari al barile. Lo
spread tra Btp e Bund lima a 94,7 punti con il rendimento del
decennale sotto 0,59%. Tra le singole Piazze Francoforte
guadagna lo 0,19%, Londra (-0,35%) e Parigi (-0,18%) sono
deboli cosi come Milano (Ftse Mib -0,22% a 23.145 punti) mentre
oggi il premier Mario Draghi è alla Camera per la fiducia dopo
averla incassata al Senato.
    A tenere banco sui listini è sempre l’incertezza legata al
Covid e alle misure che diversi Paesi stanno mettendo in atto
anche per contrastare le varianti. A metà giornata le minute
della Bce. A Piazza Affari resta l’evidenza di Saipem (+2,61%),
Mediaset (+1,95%) e del Creval (+1,19%). Vendite su Campari
(-1,43%) in attesa dei conti. (ANSA).
   

Fonte Ansa.it

Exit mobile version