Prima Pagina>Economia>Buongiorno Ceramica!, ci siamo
Economia

Buongiorno Ceramica!, ci siamo

Una festa lunga due giorni alla scoperta della ceramica italiana. L’evento imperdibile dell’arte e della creatività. Tradizione e novità s’incontrano in quaranta città italiane.

Appuntamento sabato 19 e domenica 20 maggio con Buongiorno Ceramica!, l’iniziativa promossa e coordinata dall’Associazione italiana città della ceramica e giunta alla quarta edizione.

Il format resterà invariato: le Città Italiane della Ceramica (socie di Aicc) organizzeranno eventi dedicati dalla ceramica, coinvolgendo ceramisti, botteghe e laboratori, musei, associazioni, artisti e altri operatori.

Come nelle tre precedenti edizioni, ci sarà una sezione Eventi Collaterali, in cui ceramisti e operatori di altre città italiane a vocazione ceramica (non socie di Aicc) potranno inserire i loro eventi.

Mani esperte che compiono ancora gli stessi gesti di un tempo in “performance” dal vivo, esposizioni a tema, aperture straordinarie delle migliori botteghe e delle vecchie fornaci, ma anche spettacoli di arte varia, concerti, food e tanto altro a fare da sfondo all’imperdibile viaggio fra tradizioni e novità alla scoperta della ceramica italiana.

Per la durata di 48 ore si apriranno le porte a un viaggio nell’antica eccellenza italiana, in cui artisti e maestri metteranno in campo attività esclusive che coinvolgeranno il pubblico partecipante con l’intento di diffondere la cultura della ceramica, offrendo la possibilità di poter “toccare con mano” questo universo così affascinante.

Con l’obiettivo di ridare vita alle città della ceramica che hanno legato la propria immagine proprio a questa cultura, Buongiorno Ceramica! 2018 unisce la tradizione alle nuove metodologie contemporanee. A contraddistinguere la manifestazione è la sua capacità di trasmettere un antico patrimonio alle nuove generazioni, ricevendo in cambio nuove e preziose sensibilità.

L’originalità e la creatività proprie della grande festa dell’artigianato artistico ceramico hanno permesso di oltrepassare i confini nazionali, tanto da contagiare altri Paesi europei: Spagna, Romania, Slovenia, Austria, Germania, Repubblica Ceca, Portogallo e Malta hanno, infatti, accolto l’iniziativa, realizzando la propria versione di Buongiorno Ceramica!.

In occasione della grande festa, ogni città metterà in luce le proprie peculiarità artistiche e culturali con una serie di eventi per un pubblico di tutte le età.

Coinvolgerà quaranta città di antica tradizione ceramica sono: Albisola Superiore, Albissola Marina, Ariano Irpino, Ascoli Piceno, Assemini, Bassano del Grappa, Borgo San Lorenzo, Burgio, Caltagirone, Castellamonte, Castelli, Cava dei Tirreni, Cerreto Sannita, Civita Castellana, Cutrofiano, Deruta, Este, Faenza, Grottaglie, Gualdo Tadino, Gubbio, Impruneta, Laterza, Laveno Mombello, Lodi, Mondovì, Montelupo Fiorentino, Napoli-Capodimonte, Nove, Oristano, Orvieto, San Lorenzello, Santo Stefano di Camastra, Sciacca, Sesto Fiorentino, Squillace, Urbania, Vietri sul Mare, Viterbo.

Associazione italiana città della ceramica è un’associazione senza fini di lucro, nata nel 1999, alla quale aderiscono 35 comuni “di antica tradizione ceramica” (su un totale di 40 riconosciuti in Italia), previsti dalla Legge 188 del 1990 che tutela e promuove la ceramica artigianale e artistica nazionale.

 

Rispondi