Prima Pagina>Economia>Ecco le 5 nuove tasse da pagare nel 2020
Economia

Ecco le 5 nuove tasse da pagare nel 2020

ServizioLA MANOVRA IN COMMISSIONe Bilancio al senato

Durante la nottata sono stati approvati diversi emendamenti cardine del provvedimento, come quelli relativi alla plastic tax, che è stata ridotta a 45 centesimi al chilo, alla sugar tax, che è stata rinviata a ottobre, e la Robin tax, cioè l’addizionale Ires salita del 3,5% per i concessionari di autostrade. Via libera anche alla rimodulazione della tassa sulle auto aziendali e alla tassa sulla fortuna, che sale al 20% sulle vincite oltre i 500 euro

di Andrea Gagliardi

12 dicembre 2019


Ecco le 5 nuove tasse da pagare nel 2020

4′ di lettura

Via libera della commissione Bilancio del Senato alla manovra. Dopo una lunga maratona notturna durata quasi 14 ore i senatori hanno votato il mandato al relatore: il testo passerà all’esame dell’Aula. Secondo il timing fissato al momento, l’approdo della legge di bilancio in Assemblea è previsto per oggi e l’ok di Palazzo Madama per domani ma sarà una conferenza dei capigruppo a definire il calendario dei lavori e non è escluso un rinvio.

Gli emendamenti licenziati in nottata
Durante la nottata sono stati approvati diversi emendamenti cardine del provvedimento, come quelli relativi alla plastic tax, che è stata ridotta a 45
centesimi al chilo, alla sugar tax, che è stata rinviata a ottobre, e la Robin tax, cioè l’addizionale Ires salita del 3,5% per i concessionari di autostrade, porti, aeroporti e ferrovie. Via libera anche alla rimodulazione della tassa sulle auto aziendali e alla tassa sulla fortuna, che sale al 20% sulle vincite oltre i 500 euro. Obiettivo della commissione è chiudere i lavori nelle prossime ore per inviare il testo all’Aula, dove – secondo alcuni senatori – già stasera potrebbe aprirsi la discussione generale.

Approvata plastic tax, 45 centesimi al chilo
Scende a 45 centesimi al chilo la plastic tax, che si applica ai prodotti monouso. Lo prevede un emendamento alla manovra approvato in commissione Bilancio al Senato, che reinserisce il tetrapak fra i materiali sottopostialla tassa. L’imposta entra in vigore a luglio. Sono esclusi i prodotti in plastica riciclata e quelli composti da più materiali che abbiano una componente di plastica inferiore al 40%.

Via libera a sugar tax, ma slitta a ottobre
Via libera alla sugar tax, la tassa di 10 centesimi al litro sulle bevande analcoliche zuccherate, che scatterà dal primo ottobre 2020. È quanto approvato incommissione Bilancio del Senato. Lo slittamento da gennaio a ottobre comporta un minor gettito di 175,3 milioni di euro.

Tassa concessionari sale del 3,5%
La Robin tax, cioè l’addizionale Ires, sale del 3,5% per i concessionari di autostrade, porti, aeroporti e ferrovie. In una precedente versione, la
platea dei concessionari era più vasta, ma «c’è stata una riflessione – ha spiegato il viceministro Antonio Misiani – per evitare il rischio che l’aumento ricadesse sulle bollette». L’addizionale si applicherà per tre anni: 2019-2021. L’Ires passa quindi dal 24 al 27,5%.

Fonte

Rispondi