Prima Pagina>Economia>Imprese: Cgia, crediti frenano dello 0,7% nel 2018 ma il peggio è passato
Economia

Imprese: Cgia, crediti frenano dello 0,7% nel 2018 ma il peggio è passato

Imprese Cgia

 Mico Toniolo/Errebi/Agf

Associazione Artigiani e Piccola Impresa CGIA Mestre

 E’ in frenata la contrazione dei presti bancari alle imprese. Nell’ultimo anno (novembre 2017 su novembre 2018) gli impieghi vivi (prestiti al netto delle sofferenze che, allo stato attuale, non producono cartolarizzazioni, cessioni e conseguenti cancellazioni dai bilanci bancari) sono scesi di 4,9 miliardi di euro (-0,7 per cento). Nulla a che vedere, comunque, con quanto è accaduto negli ultimi 7 anni.

Dal novembre 2011 (anno di picco massimo delle erogazioni bancarie alle imprese) allo stesso mese del 2018, la diminuzione è stata del 27 per cento: in termini assoluti si conta una riduzione di impieghi vivi per 252,8 miliardi di euro. Nell’ultimo anno, tuttavia, in alcune regioni, come la Lombardia e il Piemonte, i prestiti sono tornati con il segno positivo. E questo lascia presagire che il peggio, probabilmente, è alle nostre spalle. A segnalarlo è l’Ufficio studi della Cgia che ha elaborato i dati della Banca d’Italia.

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *