Prima Pagina>Economia>Manovra, le novità sul lavoro dagli sgravi contributivi alla paternità
Economia

Manovra, le novità sul lavoro dagli sgravi contributivi alla paternità

legge di bilancio

Fondi per il cuneo fiscale e per l’attuazione del reddito e pensione di cittadinanza. Esonero contributivo per lo sport femminile

di Nicoletta Cottone

Advertisements

6 gennaio 2020


default onloading pic

4′ di lettura

Nella manovra per il 2020 ci sono alcune novità sul fronte del lavoro e dell’occupazione. Dagli sgravi contributivi alla cigs nelle aree di crisi complessa, dal

Advertisements
congedo obbligatorio di paternità alla riduzione dei premi e contributi Inail, dai fondi per il cuneo fiscale all’esonero contributivo per lo sport femminile. Ecco, punto per punto, le novità previste dalla legge di bilancio per il2020.

Aree di crisi complessa:  cigs e mobilità in deroga
Sul fronte delle crisi aziendali più complesse, si consente di proseguire, anche nel 2020, con gli ammortizzatori sociali. In particolare, si ammette la prosecuzione di Cigs e mobilità in deroga, con le risorse residue stanziate per questi fini negli anni dal 2016 al 2019, oltre a ulteriori 45 milioni di euro. Estendendo, per la stessa annualità, i trattamenti anche alle imprese che operano nelle aree di crisi industriale complessa del Fermano-Maceratese e Torino.

Congedo obbligatorio di paternità
Prorogato per il 2020 il congedo obbligatorio di paternità. La durata è stata elevata a sette giorni nel settore privato.

Cuneo fiscale
É stato costituito il Fondo per la riduzione del carico fiscale sui lavoratori dipendenti, il cosiddetto cuneo fiscale, con una dotazione di 3 miliardi di euro per l’anno 2020 e 5 miliardi a decorrere dal 2021.

Esonero contributivo per coltivatori diretti e imprenditori agricoli
Per le nuove iscrizioni nella previdenza agricola effettuate nel corso del 2020, viene riconosciuto l’esonero, massimo per 24 mesi, dalla contribuzione in materia pensionistica ai coltivatori diretti e agli imprenditori agricoli professionali, con età inferiore a quarant’anni.

Fonte

Rispondi