Prima Pagina>Economia>Nuovo ‘look’ per Gressan. Investimento plurimilionario del Comune
Economia

Nuovo ‘look’ per Gressan. Investimento plurimilionario del Comune

Il ‘polmone’ verde ‘Les Iles’ offre ai residenti meno giovani uno spazio arredato con attrezzature ginniche che permettono esercizi motori degli arti utili alla riabilitazione

GRESSAN. Settecentocinquanta mila euro per abbellire, ammodernare, migliorare la qualità di vita dei residenti di tutte le età. Li investirà il Comune di Gressan dopo aver ricevuto l’assenso dalla Regione

  Spiega il sindaco Michel Martinet: “Si tratta di spazi finanziari, il cui ammontare è di 40 milioni di euro, messi a disposizione dall’amministrazione regionale per i 74 Comuni della Valle. Avanzi di amministrazione impossibili da investire, in passato, con il patto di ‘stabilità’.. Il nostro spazio finanziario, quindi, ammonta a 750 mila euro”.

 Come, dove e quando verranno impiegati?

Premessa del primo cittadino di questo Comune in cui vivono 3.500 abitanti: “Intendiamo utilizzare questo capitale per garantire sicurezza, decoro, risparmio. In una parola, benessere dei residenti. Le opere che abbiamo in progetto sono, quindi, finalizzate al raggiungimento di questo importante traguardo”.

  L’avvio è dedicato ai giovani. Gli studenti delle scuole del capoluogo saranno accolti, il prossimo anno, in un ambiente con un impianto di riscaldamento di ultima generazione. La spesa prevista è di 230 mila euro.

  Luci a led nella zona sportiva ‘Les Iles’. Scelta che Michel Martinet spiega in dettaglio: “E’ un’area superfrequentata per molti mesi all’anno. In estate, poi, anche nelle ore serali. E’ importante garantire un’illuminazione adeguata che, però, non comporti un esborso eccessivo per le casse comunali. L’opera costerà 45  mila euro.”,anticipa il sindaco.

 Nell’elenco degli interventi si inserisce anche l’apertura di un cantiere per il rifacimento dell’asfalto nella quasi totalità delle strade. La neve da record e il notevole quantitativo di sale sparso hanno distrutto il manto viabile, come è accaduto in tutti i Comuni, compreso il capoluogo regionale. L’ammontare dell’investimento è di 100 mila euro. In proposito, la giunta ha deliberato l’impegno di 120  mila euro per dotare gli addetti dell’amministrazione di un moderno mezzo per lo sgombero neve.

  “Una spesa indispensabile considerata la particolarità paesaggistica del nostro Comune  – specifica Martinet -. Si parte da un altitudine di 600 metri per arrivare ai quasi 2000 della conca di Pila, una delle sette grandi stazioni turistiche della Valle d’Aosta. Lo sgombero della neve comporta varie difficoltà, affrontabili con massimo rendimento se ci dotiamo di strutture adeguate”.

  Nell’elenco delle opere importanti e urgenti è stata inserita anche un’accurata sistemazione del cimitero per un totale di 340 mila euro. Cifra che verrà destinata ad un abbellimento generale, alla risistemazione degli spazi verdi e alla riqualificazione dei vialetti, oltre che al ripristino di tombe deturpate dal trascorrere degli anni e dalle intemperie. “Ci dedicheremo, soprattutto, al rifacimento dei loculi”, fa sapere il sindaco.

  Ancora Michel Martinet: “Entro fine mese dobbiamo presentare, in Regione, la richiesta. Riceveremo la risposta entro il 10 maggio. Giorno in cui verranno avviate anche le varie operazioni burocratiche, gare d’appalto in particolare”. Entro l’anno – fa notare – siamo tenuti ad individuare le ditte appaltatrici. Per il nuovo impianto delle luci sarà tutto molto più veloce in quanto è già stato redatto il progetto”.

  Con questo consistente piano lavori, il Comune di Gressan offre ai residenti e a molti abitanti del capoluogo regionale un comfort invidiabile. “Ci siamo resi conto che l’area verde è una mèta abituale dì un numero notevole di aostani, considerata la comodità nel raggiungerla attraverso la passerella in zona Montfleury. Quattro chilometri in bicicletta o a piedi sono alla portata di tutti”, commenta Michel Martinet, elencando l’offerta di svago di questa località che si sviluppa in lunghezza, su 24 chilometri quadrati.

  “I giovani – dice – si ritrovano al bar-ristorante Pezzoli dove l’accoglienza e il divertimento sono garantiti. La discoteca serale si rivela, da molti anni, un formidabile punto di  sana aggregazione. I giovani, inoltre, hanno anche la chance dei locali turistici di Pila. E gli ex giovani – ironizza il sindaco – possono avvalersi del bocciodromo con tanto di bar”, conclude Michel Martinet. 

     

 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *