Prima Pagina>Economia>Sicilia:Banca popolare S. Angelo, una banca “in rosa”vicino alle Donne imprenditrici
Economia Sicilia

Sicilia:Banca popolare S. Angelo, una banca “in rosa”vicino alle Donne imprenditrici

Palermo, 29 maggio 2019 –IN SICILIA LE IMPRESE GESTITE DA DONNE CRESCONO PIU’ CHE IN ITALIA E TROVANO NELLA S. ANGELO UNA BANCA “IN ROSA” ATTORNO ALLA QUALE SI SVILUPPA UNA SOLIDA RETE DI IMPRENDITRICI DI SUCCESSO SOSTENUTE DA NUOVI PRODOTTI MIRATI E FLESSIBILI.

VENERDI’ A PALERMO LA PRESENTAZIONE DEI DATI AGGIORNATI E IL CONFRONTO FRA CHI SI E’ AFFERMATA NELL’ISOLA, CHI E’

Advertisements
TORNATA IN SICILIA VINCITRICE E LE GIOVANI CHE ESORDISCONO CON RESTO AL SUD
 

Advertisements

Un sistema dinamico che si radica soprattutto nelle quattro province (Agrigento, Catania, Caltanissetta e Palermo) in cui opera la Banca popolare S. Angelo, una banca “in rosa” attorno alla quale si sviluppa una rete di imprenditrici, socie e clienti, che si affermano con successo in Italia e all’estero grazie anche alla disponibilità di nuovi prodotti creditizi mirati e flessibili e di una speciale assistenza dedicata.

Nell’ambito della rassegna “Palermo delle donne”, ideata da Stefania Morici, venerdì prossimo, 31 maggio, alle ore 10, a Palermo, presso la sede della banca a Palazzo Petyx, in via Enrico Albanese, 94, il presidente Antonio Coppola e l’A.d. Ines Curella presenteranno i dati aggiornati e apriranno la tavola rotonda su:

“Imprenditoria siciliana: testimonianze al femminile”, moderata da Adele Campagna Sorrentino, commendatore della Repubblica e segretaria nazionale dell’Ande. L’approfondimento sarà introdotto dagli interventi di Patrizia Di Dio, presidente nazionale di Terziario Donna e leader provinciale di Confcommercio Imprese Italia di Palermo, e di Gabriella Renier Filippone, fondatrice e presidente onoraria della Settimana delle culture.

A confronto le esperienze di cinque imprenditrici siciliane di successo (Natalia Ravidà Spatafora per l’olio, Carolina Cucurullo per il vino, Cettina Giaconia per la grande distribuzione, Monica Mirri per il turismo, Anna Burgio delle
Gazzere per gli eventi); di un’imprenditrice romana che ha scelto di trasferirsi in Sicilia, Lucia Gotti Venturato, presidente e fondatrice dell’associazione Sole Luna – Un ponte tra le culture, alla quale è stata conferita la cittadinanza onoraria di Palermo; di una designer siciliana che ha avuto successo in Australia ed è tornata a lavorare nella propria terra, Mariella Ienna; e di alcune giovani che con coraggio hanno aperto imprese con “Resto al Sud”
trovandosi a fianco il convinto appoggio della S. Angelo, fra le quali Tiziana Passoni, che ha lasciato il Nord Italia per aprire a Palermo un centro di toelettatura di cani di razza, una storia della quale si è occupata anche la stampa nazionale.

Comments are closed.