Prima Pagina>Regioni>Abruzzo>Terme Caramanico, Paolucci replica a Febbo: “Basta scuse, pensino a salvare l’Economia del territorio”
Abruzzo Economia

Terme Caramanico, Paolucci replica a Febbo: “Basta scuse, pensino a salvare l’Economia del territorio”

 

L’Aquila 25 maggio – “Febbo continua a vagabondare con i suoi comunicati. Quali risposte sta dando questa giunta regionale ai lavoratori delle terme di Caramanico, ai commercianti e alla comunità di un’intera vallata? Di fatto, a oggi, il centrodestra non ha dato indicazioni su quale sia il futuro di questa struttura, né in Aula rispondendo alla mia interpellanza né nel corso del tavolo tecnico di questa mattina. Tra l’altro il presidente Marsilio, chi l’ha visto a Caramanico?”. E’ quanto afferma il capogruppo del Pd Silvio Paolucci replicano alle dichiarazioni dell’assessore Mauro Febbo.  “Sulle terme di Caramanico non se la possono cavare dando la colpa al governo D’Alfonso – spiega Paolucci – perché noi abbiamo messo in campo numerose attività come l’accreditamento, senza dimenticare che c’era una concessione fatta dal Podestà risalente al 1943, così come abbiamo salvaguardato 3,2 milioni di euro di budget che oggi non vengono utilizzati; infine abbiamo garantito la stagione”. “Inoltre – aggiunge Paolucci – abbiamo fatto un atto di indirizzo affinché il governo regionale adotti un provvedimento che consenta di utilizzare le ulteriori risorse che noi abbiamo stanziato, consentendo di affrontare la stagione 2019. L’attuale giunta regionale ha a disposizione 1,6 milioni di euro ma non abbiamo ancora capito se e quando li utilizzeranno. La smettano di chiamare in causa la passata amministrazione – conclude Paolucci – perché dopo 4 mesi e mezzo è arrivato il momento di cominciare a governare questa regione”. (red)