Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Non si può scegliere il modo di morire. O il giorno. Si può soltanto decidere come vivere. Ora.John Baez

Vinitaly 2018, un'edizione da record per il Friuli Venezia Giulia

Sono 107 le eccellenze vinicole del Friuli Venezia Giulia che parteciperanno a Vinitaly 2018. Domenica 15 aprile, spazio anche all'iniziativa Tappodivino, progetto che ricicla i tappi di sughero e li converte in materiale per la bioedilizia
All’inaugurazione, il15 aprile, l’evento 'Tappodivino', sughero riciclato dedicato alla solidarietà
Friuli Venezia Giulia presente in modo massiccio a Vinitaly 2018

Saranno 107 le eccellenze vinicole della regione che parteciperanno, negli spazi dello stand collettivo allestito dall’Ersa (Agenzia regionale per lo sviluppo rurale), alla cinquantaduesima edizione di Vinitaly, la più importante vetrina di settore, in programma a Verona dal 15 al 18 aprile.
Nel padiglione 6, dove Ersa cura la regia di uno stand di 1.500 metri all’ombra delle 16 grandi torri di legno naturale, troveranno spazio anche altre 60 aziende con postazioni indipendenti.
Giornata inaugurale, domenica 15 aprile dalle ore 12:30, nel segno dell’ufficialità e della solidarietà, alla presenza del nuovo direttore Ersa, Serena Cutrano, e dell’assessore regionale alle risorse agricole Cristiano Shaurli.
Sono numerose, infatti, le realtà del Friuli Venezia Giulia che hanno già aderito con entusiasmo al progetto “Tappodivino, il cuore buono del sughero, insieme per trasformare i tappi di sughero usati in solidarietà”, progetto che ricicla i tappi di sughero e li converte in materiale per la bioedilizia, realizzato da Ersa, in collaborazione con Amorimcorkitalia.

Tra gli aderenti, che giungeranno nello stand del FVG con i loro rappresentanti, pronti a stappare una bottiglia per sostenere progetti solidali, ci sono Anfass Udine/Diversamente doc, Il vino della Pace di Cormons, Diamo un taglio alla sete, Fatto in paradiso (Lis Neris). Questa inaugurazione all’insegna della solidarietà, troverà ulteriore conferma nel premio “Angelo Betti – Benemerito della Viticoltura 2018” con medaglia di Cangrande quest’anno assegnato a Paolo Comelli dell’azienda “i Comelli” per la grande storia di una azienda familiare che a Nimis e nei Colli orientali rappresenta un punto di riferimento ma anche perché regista, insieme ad altri lungimiranti colleghi viticoltori, dell’iniziativa “Diamo un Taglio alla sete” capace di coniugare produzione di qualità alla solidarietà a sostegno di un progetto di ricerca dell’acqua in Kenya.
Nel continuo innovarsi della manifestazione quest’anno lo stand collettivo è stato rivisitato esteticamente e funzionalmente e, pur mantenendo le sue caratteristiche generali, introduce degli elementi di novità nella grafica, nell’illuminazione e nelle dotazioni tecnologiche. La lettura stilistica è stata affidata alle imprese della filiera del legno Fvg, che hanno utilizzato legno certificato PEFC proveniente dalla montagne della regione.

Gli alberi stessi sono l'emblema della vite, il legno chiaro, le luci studiate e diffuse, la grafica discreta faranno da corollario al vero, grande protagonista della manifestazione: il vino.
Regione famosa per gli straordinari vini bianchi, ma in grado di produrre anche grandi rossi autoctoni dalle caratteristiche uniche e inconfondibili” commenta il neo direttore Ersa Cutrano, “il Friuli Venezia Giulia restituisce una naturale vocazione alla viticoltura e alla produzione di vini di eccellenza grazie alla coniugazione di un microclima che associa le correnti delle Alpi a quelle dell’Alto Adriatico che, abbinato a terreni così diversi tra loro, fanno della regione un luogo predestinato alla produzione di vini eccezionali”.
La collettiva ospiterà, inoltre, un’Enoteca Regionale – organizzata in collaborazione con il Consorzio delle DOC FVG e il Consorzio Tutela Vini Collio e gestita dai sommelier dell’AIS FVG –, dove a un pubblico qualificato sarà offerta la possibilità di degustare centinaia di etichette dei migliori vini regionali rappresentativi delle diverse aree DOC e DOCG della regione. Focus particolari saranno dedicati ai vini della DOC “Friuli” o “Friuli Venezia Giulia” con una degustazione dei vini disponibili nella seconda campagna vendemmiale 2017/2018 ed alla Ribolla gialla, uno dei fiori all’occhiello della nostra regione. Sarà garantito anche quest’anno il servizio di fornitura e lavaggio dei calici utilizzati per le degustazioni, per tutti i partecipanti allo stand Ersa e per gli altri standisti regionali del padiglione 6.
Una ventina gli eventi in calendario nella saletta al primo piano dello stand, 5 dei quali saranno rivolti a compratori internazionali (Nord America, Asia, Scandinavia), dove saranno degustati otto vini per ciascun incontro. Dagli incontri B2B alla presentazione di un importante progetto sulla viticoltura sostenibile in Friuli Venezia Giulia.

Tra gli altri appuntamenti, domenica 15 aprile, alle 13.15, “30 anni di attività. Buon compleanno all’Associazione Nazionale Le Donne Del Vino”.

Lunedì 16 aprile, alle 10, la presentazione dei vincitori della 3ª edizione della Selezione Spumanti Filari di Bolle 2017 (a cura dell'Associazione Italiana Sommeliers del FVG e di Pro Casarsa della Delizia) e alle 13.30, La Strada del Vino e dei Sapori del FVG si racconta attraverso le sue storie, a cura di PromoTurismoFVG.

Martedì 17 aprile, alle 16.30, I Sauvignon dei Colli Orientali premiati al Concorso Mondiale del Sauvignon 2018 (a cura del Consorzio Tutela Vini Friuli Colli Orientali e Ramandolo). Mercoledì 18 aprile, alle 10, degustazione d’esame dei vini vincitori della 35ª Mostra Concorso Vini “Bertiûl tal Friûl”, a cura di Pro Loco Risorgive Medio Friuli, e alle 11.30, il lancio di “Spirito di Vino. Concorso internazionale per illustratori satirici dedicato al mondo del vino”, a cura del Movimento Turismo del Vino Friuli Venezia Giulia.