Prima Pagina>Enogastronomia>Al Consorzio di tutela della Finocchiona Igp il premio “Miglior campagna comunicazione per la valorizzazione del prodotto tipico”
Enogastronomia

Al Consorzio di tutela della Finocchiona Igp il premio “Miglior campagna comunicazione per la valorizzazione del prodotto tipico”

Portare la Finocchiona IGP in tutta Italia per incontrare le DOP e IGP di ogni regione e trasformare questi incontri in sorprendenti collaborazioni di gusto si è rivelata l’idea vincente che ha permesso al Consorzio di tutela della Regina dei salumi toscani di conquistare il premio per la “Miglior campagna comunicazione per la valorizzazione del prodotto tipico”, nell’ambito dei TESPI Food Awards.

“Gran Tour della Finocchiona IGP” è infatti il progetto d’eccellenza selezionato dalle riviste di Tespi Media Group e premiato nel corso del Cibus Forum di Parma 2020. Un progetto ideato dal Consorzio insieme allo chef toscano Shady, grazie al quale sono stati creati percorsi di

Advertisements
gusto, attraverso incroci sensoriali tra le diverse produzioni DOP
e IGP italiane e la Finocchiona IGP, con lo scopo di esaltare la qualità delle tipicità agroalimentari nazionali, valorizzarne le ricchezze e le diversità e conciliare sapori caratteristici e unici.

Advertisements

La premiazione dei TESPI Food Awards si è svolta lo scorso 2 settembre alla Fiera di Parma, dove rappresentanti di tutta la filiera agroalimentare, dell’industria, dell’agricoltura e dell’ambito istituzionale si sono incontrati per pianificare il rilancio dei consumi e dell’export Made in Italy e, allo stesso tempo, per favorire la ripartenza del
comparto food & beverage, anche in termini di promozione e comunicazione.

Il filo conduttore di ogni prodotto certificato di filiera è identificato nel legame con la terra, con le persone e con la storia: elementi alla base delle nostre tradizioni che, seppur diverse da zona a zona, rappresentano il retaggio comune di partenza per ogni prodotto DOP e IGP. Durante le tappe del progetto “Gran Tour della Finocchiona IGP”,
due Chef (Chef Shady per la Toscana, l’altro locale), si sono “sfidati” ai fornelli per creare piatti unici e inebrianti attraverso l’utilizzo della Finocchiona IGP – unico elemento comune e obbligatorio di ogni portata – e le DOP e IGP del territorio ospite. Il primo appuntamento si è tenuto a Novara, presso il Castello Visconteo-Sforzesco, con il patrocinio del comune di Novara ed in collaborazione con i consorzi di: Gorgonzola, Taleggio, Nocciola Piemonte e Riso Baraggia per il Piemonte; Olio toscano, Pane toscano, Vernaccia di San Gimignano e, ovviamente, Finocchiona IGP.

L’iniziativa “Gran Tour della Finocchiona IGP” ha mostrato come i prodotti DOP e IGP possano dare vita insieme a esperienze di gusto coinvolgenti e come le tipicità di una DOP e di una IGP, pur strettamente legate ai propri territori, siano in grado di ‘fare squadra’ per esaltare e valorizzare l’intero Made in Italy di qualità.