Prima Pagina>Enogastronomia>Barilla e Mulino Bianco varano regole per grano sostenibile
Enogastronomia

Barilla e Mulino Bianco varano regole per grano sostenibile

(ANSA) – MILANO – Per incentivare un’agricoltura sostenibile e una produzione sempre più di qualità, Mulino Bianco ha varato la ‘Carta del Mulino’, un disciplinare realizzato con il Wwf per la coltivazione e la conservazione del grano tenero. Si va dall’obbligo di dedicare almeno il 3% dell’area coltivata ai fiori (per garantire la biodiversità), alla rotazione delle coltivazioni, al divieto di usare neocotinoidi per i semi (proteggendo così le api), alla richiesta di certificazione.

Già 500 imprese agricole hanno aderito (anche grazie agli incentivi dedicati loro dal Gruppo Barilla, di cui Mulino Bianco fa parte) e con le loro farine sono già realizzati al 100% i biscotti Buongrano. Anche per questo la presentazione del disciplinare è stata fatta nell’impianto di Castiglione delle Stiviere (Mantova), il più grande stabilimento di biscotti d’Europa, che con le sue 11 linee di produzione ogni anno sforna 108 mila tonnellate di biscotti.

L’obiettivo di Mulino Bianco (che aggiornerà il disciplinare) è quello di utilizzare solo farine sostenibile. Un obiettivo impegnativo considerando che si parla di 240 mila tonnellate all’anno.

Il direttore generale del WWF, Gaetano Benedetto, è convinto che il disciplinare sia un “significativo passo verso un’agricoltura sostenibile”. “Riducendo l’uso delle sostanze chimiche e restituendo spazio alla natura – ha spiegato – sarà possibile riportare nelle campagne fiori selvatici, indispensabili per l’alimentazione degli insetti impollinatori”.

E’ “un impegno dal campo alla tavola – ha aggiunto Paolo Barilla, vicepresidente del Gruppo – per offrire ai consumatori prodotti ancora più buoni, amici dell’ambiente e della biodiversità in linea con la nostra missione ‘Buono per te, Buono per il Pianeta'”. (ANSA).

Rispondi