Prima Pagina>Enogastronomia>Capodanno cinese, l’arte di Liu Bolin sposa i vini Carpineto
Enogastronomia

Capodanno cinese, l’arte di Liu Bolin sposa i vini Carpineto

(ANSA) – ROMA, 29 GEN – Incontro tra l’arte di Liu Bolin e i
vini Carpineto, griffe toscana tra le top 100 mondo per Wine
Spectator, in occasione delle festività mondiali legate al
Capodanno Cinese il 7 febbraio alla Galleria Borghese. Cuore
dell’evento la live performance del raffinato fotografo e body
painter cinese di fama internazionale, durante il quale si
brinderà unicamente Carpineto.

“E’ una partecipazione emblematica della propensione di
Carpineto verso il gusto e il mercato cinesi – commenta Antonio
Michael Zaccheo, giovane generazione della Carpineto -,
ricambiata dalla loro passione per alcuni nostri vini che,
soprattutto in alcuni casi, come per il Dogajolo, ben si sposano
ai sapori della loro cucina”.

L’azienda vitivinicola è un’icona nel mondo della Toscana dei
grandi vini, con tenute e vigneti in tutte le zone più vocate e
storiche della regione. Da quando è stata fondata nel 1967, ha
decuplicato la superficie dei vigneti, arrivando a 200 ettari,
per oltre 500 chilometri lineari di filari, articolati su cinque
Tenute, con una produzione che copre tutti i grandi rossi della
Toscana. (ANSA).

Rispondi