Prima Pagina>Enogastronomia>Frodi: nel mirino dei Carabinieri anche la Focaccia di Recco
Enogastronomia Lazio

Frodi: nel mirino dei Carabinieri anche la Focaccia di Recco

 

(ANSA) – ROMA, 26 APR – Certificazioni false per diversi prodotti a denominazione, dallo Speck Alto Adige Igp al Prosciutto di Parma Dop, alla Focaccia di Recco con formaggio Igp.

E’ il risultato dei controlli effettuati nell’ultimo mese dai Carabinieri dei Reparti Tutela Agroalimentare (Rac) nel settore dei prodotti ad indicazione geografica certificati. Nelle provincie di La Spezia e Pavia sono stati scoperti in pizzerie e ristoranti numerose violazioni al disciplinare di produzione della “Focaccia di Recco col formaggio Igp”, elevando sanzioni amministrative per 28 mila euro.

In provincia di Trento e Bolzano in diverse aziende produttrici e punti vendita sono stati sequestrati 1.453 kg di prodotti a base di speck, per un valore di 13.600 euro, che evocavano indebitamente l’indicazione Geografica protetta “Speck Alto Adige Igp’. Nella provincia di Parma, infine, sono stati scoperti 24 prosciutti pari a 300 kg per un valore di oltre 1.300 euro, per i quali era stato violato il disciplinare di produzione del “Prosciutto di Parma Dop”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *