Prima Pagina>Enogastronomia>Il teatro Eliseo apre il sipario sullo spreco alimentare
Enogastronomia

Il teatro Eliseo apre il sipario sullo spreco alimentare

ROMA – Parterre di star per ‘Dispensa stellata’, l’evento organizzato dal Consorzio Zampone e Cotechino Modena IGP con il contributo del Mipaaft, dedicato al riutilizzo creativo delle eccellenze gastronomiche delle feste, in vista della Giornata nazionale contro lo spreco alimentare, che si celebrerà il 5 febbraio 2019. L’appuntamento è il 31 gennaio al Ristorante Cucina Eliseo di Roma, a partire dalle 16.00, dove andrà in scena uno showcooking, dedicato al riutilizzo creativo delle eccellenze gastronomiche avanzate dalle Feste natalizie. Da uno studio del Codacons basato su dati raccolti a dicembre 2017, è emerso che quasi il 20% degli acquisti alimentari degli italiani, fatti in occasione delle festività natalizie, finisce in pattumiera. Se la dispensa è ancora piena, allora, si può svuotare con intelligenza, soprattutto se vi restano sepolte in quanto associate – per tradizione – ad uno specifico periodo dell’anno prodotti come Zampone Modena e del Cotechino Modena IGP spesso acquistati o regalati in enormi quantità, perché protagonisti assoluti del cenone di Capodanno.

Ad illuminare i fornelli del Teatro Eliseo, che proprio quest’anno festeggia il centenario, una pioggia di stelle: l’attore Giobbe Covatta, stella del palco e dell’impegno sociale, testimonial della Campagna Spreco-Zero 2018/2019; l’attrice Anna Falchi; la stella italiana del nuoto e Campione d’Europa in carica nei 100 stile libero, Luca Dotto. Infine, due stelle della cucina: Luca Marchini, chef stellato dell’Erba del Re. Modenese DOC; e Filippo Buonomini, responsabile del ristorante Cucina Eliseo che ospita l’evento. Saranno inoltre presenti: Luca Falasconi, curatore del progetto 60 Sei ZERO promosso col Ministero dell’Ambiente, l’Università di Bologna – DISTAL e la campagna Spreco Zero e Luca Piretta, gastroenterologo e nutrizionista. Modera l’evento Ivan Bacchi, attore e conduttore TV. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *