Prima Pagina>Enogastronomia>Nasce Pop’s, da pancake a pollo fritto tavola american style
Enogastronomia

Nasce Pop’s, da pancake a pollo fritto tavola american style

(ANSA) – ROMA, 18 DIC – Un locale dall’aria internazionale e accoglienza all’italiana dove il French Toast convive col ciambellone. Arriva a Roma, a Prati tra i cinema Adriano ed Eden, Pop’s, Bakery & Diner. Tre vetrine e atmosfere che richiamano un quadro di Hopper, e un nuovo indirizzo per cultori dei pancake con farine bio e hamburger con carni selezionate ideato da Giulia Gioannini, giovane appassionata degli States che partendo dalle sue esperienze di viaggio e dall’amore per il moderno concetto di accoglienza, ha voluto dar vita ad uno spazio nel quale potranno convivere sapori italiani e

Advertisements
americani.

“Sono sempre stata una grandissima appassionata degli Stati Uniti, e nel corso dei vari viaggi che ho fatto soprattutto a New York, Los Angeles e San Francisco (che ho visitato più volte) ho avuto modo di scoprire e di restare affascinata dai loro tipici ‘diners’ e ‘bakery’, locali ricchi di personalità e accoglienti” confessa Giulia, rappresentate dell’ultima generazione di una famiglia che da molti anni ha acquisito grande esperienza nel mondo della ristorazione. “Sono anche una grande fan – raconta ancora la giovane imprenditrice – delle serie televisive americane e delle loro riproduzioni di questi posti, così con lo studio RPM project, che ha già realizzato locali di grande successo qui a Roma, abbiamo voluto ricreare un’atmosfera che richiami proprio quei luoghi, rivisitati un po’ in chiave italiana, e trasmettere alle persone quella sensazione di accoglienza quasi casalinga, che si potrà cogliere anche entrando semplicemente a prendere una tazza di caffè, cioccolata calda o una fetta di torta”.

Advertisements

Progetto ambizioso curato in ogni dettaglio (previste persino le ricariche mobili per gli smartphone), a partire dalle consulenze per le linee di cucina e pasticceria, affidate rispettivamente a Marco Morello, che ha curato negli ultimi anni il lancio di vari ristoranti e trattorie della capitale, e Roberta Gesualdo, affermata professionista che può vantare prestigiose esperienze al Noma** di Copenaghen ed al Mirazur*** in Francia. “Mia nonna, americana, mi ha iniziato a quel tipo di pasticceria, a mio avviso estremamente valida se realizzata con ingredienti di qualità. Rivisiterò le ricette di famiglia utilizzando zucchero muscovado e farine Petra, cercando di evitare il più possibile lo zucchero bianco, per preparare meno stucchevoli e più equilibrati”. Una proposta americana moderna, in stile New York, caratterizzerà la linea salata, disponibile da mattina a sera.

“Ci ispiriamo ai locali dell’East Village, con dolci fruibili in tutti i momenti della giornata. La proposta salata sarà tipica e snella e comprenderà grandi classici come il Club Sandwich e gli hamburger, ma anche torte rustiche, stufati e formaggi, il tutto con una presentazione curata e moderna. Sarà disponibile l’American breakfast e non mancherà il pollo fritto” afferma Morello. Tra i punti di forza anche la proposta di specialty coffee, grazie alle diverse miscele disponibili, tra cui anche le monorigine. E restando nell’ambito beverage, non poteva mancare la Pepsi, bevanda iconica del “Made in Usa”.(ANSA).

Rispondi