Prima Pagina>Enogastronomia>Salame cacciatore italiano conferma gradimento estero +7%
Enogastronomia

Salame cacciatore italiano conferma gradimento estero +7%

(ANSA) – ROMA, 1 APR – Il Salame Cacciatore DOP piace molto all’estero e i dati lo confermano. Il 2018 ha visto una crescita delle esportazioni del + 7% rispetto al 2017. Ad affermarlo è il Consorzio Cacciatore Italiano, secondo cui è il 30% di Salamini Italiani alla Cacciatora DOP, calcolato sul venduto, ad aver varcato i confini nazionali, confermando così la costante crescita delle esportazioni negli ultimi anni. L’Unione Europea ha assorbito oltre l’89% del prodotto esportato, mentre l’esportazione verso il resto del mondo è cresciuta di oltre il 36%. I Paesi più performanti in assoluto sono stati Germania, Belgio, Francia, Svizzera e Austria. Considerata la rilevanza strategica di Germania e Belgio nel processo di internazionalizzazione della DOP, primi Paesi di esportazione, il Consorzio è attualmente impegnato in programmi di promozione e valorizzazione del prodotto in questi Paesi. E sta anche realizzando un articolato programma di promozione della DOP in Giappone, Paese d’elezione per l’ingresso nel continente asiatico. In collaborazione con i professionisti della ristorazione dell’area di Tokyo, sono state realizzate delle settimane di degustazione di ricette in oltre 230 ristoranti e bento shop. Inoltre, a breve, partirà anche un’importante campagna di promozione a Hong Kong. Positivi i dati dei primi mesi del 2019 che fanno registrare un + 5,2% sulla produzione.

Rispondi