Prima Pagina>Enogastronomia>Sardegna: al Girotonno trionfa la cucina lituana
Enogastronomia

Sardegna: al Girotonno trionfa la cucina lituana

A Carloforte in Sardegna primo premio a una ricetta a base di tonno, ostriche, scalogno,radice di rafano,acetosella, aglio nero, mele e pomodoro ciliegino che Enzo Vizzani ha definito di “straordinarie qualità”

Chi l’avrebbe mai detto? Sono chef lituani i vincitori del Tuna competion che si è tenuto all’isola di San Pietro in Sardegna, a Carloforte, nell’ambito della celebre manifestazione culinaria Girotonno. Si tratta degli chef Chef Arturas Samavicius e  Tadas Gailiunas, di Vilnius. 

A Carloforte, è bene ricordarlo,   c’è una delle poche tonnare rimaste in attività nel Mediterraneo e non solo la sua cucina ma anche la sua economia si basa su questo particolare e gustosissimo pesce azzurro. Di qui l’idea del Girotonno, una manifestazione che attira sull’isola ogni anno migliaia di persone. Una gara a colpi di ricette basate sul tonno, a cui hanno partecipato Argentina, Francia, Giappone, Inghilterra, Italia, Russia e, per il primo anno, Lituania e Stati Uniti.  

Il piatto dei lituani

I due cheflituani hanno vinto con un piatto -a base di tonno, ostriche, scalogno,radice di rafano,acetosella, aglio nero, mele e pomodoro ciliegino – chiamato Tuna Trio. La giuria tecnica formata da giornalisti ed esperti e presieduta dal giornalista Enzo Vizzari, direttore e curatore dal 2001 delle guide dell’Espresso “I Ristoranti d’Italia” e “I Vini d’Italia”, ha definito il piatto vincitore della Lituania: “Un piatto complesso, ben pensato e altrettanto ben realizzato, nel quale i pur numerosi elementi di contorno riescono a esaltare le straordinarie qualità organolettiche del tonno che – presentato in tre diverse preparazioni – emerge come vero protagonista del piatto”.

Il Premio speciale assegnato dalla giuria tecnica per l’originalità è andato agli chef dell’Inghilterra Aaron John Billington e Charles Pearce che hanno presentato un finto cannellone di cetriolo, tartare di tonno, emulsione di soia, avocado e riso soffiato con sashimi di tonno affumicato. Questa la motivazione della giuria: “Un piatto compiuto, una riuscita combinazione di sapori e consistenze: il tonno trattato in due diverse preparazioni, tartare e sashimi, efficacemente fra loro equilibrate dalla presenza di elementi vegetali (salicornia e germogli) e fruttati (mela verde)”.

Antonio Devetag

Rispondi