Prima Pagina>Enogastronomia>Sella&Mosca cambio d’abito a firma Mulas per rafforzare radici sarde
Enogastronomia

Sella&Mosca cambio d’abito a firma Mulas per rafforzare radici sarde

(ANSA) – ROMA – Un cambio d’abito per i vini Sella&Mosca che vuole raccontare un più forte radicamento in Sardegna e un cambiamento di strategie e posizionamento sul mercato dettato dalla nuova proprietà rilevata dalla famiglia Moretti che l’ha acquisita dal gruppo Campari. E’ lo stilista sardo Antonio Marras a firmare la nuova veste per le etichette dell’azienda vinicola di Alghero e a raccontare le nuove produzioni enologiche attraverso quattro personaggi iconici dell’isola e della magìa della notte di San Giovanni.

I vitigni dei nuovi quattro vini (Catore, Torbato 100%, il Vermentino di Sardegna 100% rappresentato da due gemelli e Mustazzu, Cannonau 100%) sono tutti sardi e in purezza, sottolinea, in un incontro a Roma, l’enologo Giovanni Pinna che da 20 anni segue la produzione. Dando il via al Torbato in versione Metodo Classico i produttori franciacortini, con Francesca Moretti a seguire in prima persona il progetto, portano la propria esperienza spumantistica nell’azienda vinicola di Alghero che vanta il primato di possedere il maggiore fondo unico d’Europa, e quindi d’Italia: 500 ettari a corpo unico e altri 50 ettari di vigneti.

Una estensione che riflette le origini come azienda vivaistica post bonifica, e poi la natura di pioniere del successo dei vini sardi. ”La qualità non è mai stata in discussione, ma ora vogliamo alzare l’asticella – ha raccontato la brand Ambassador Eleonora Guerini, già co-curatrice della Guida dei vini del Gamboero Rosso – per far percepire gli sforzi di miglioramento compiuti. I nuovi quattro vini raccontano la sardità nella ricerca produttiva e di territorio, e al contempo la semplicità della beva. Sono produzioni che vogliono arrivare anche alle nuove generazioni pur partendo dai vitigni della tradizione.

Anche il pensiero dello stilista Marras ne comunica la contemporaneità”.(ANSA).

Rispondi