(ANSA) – ROMA – Via libera dell’Aula del Senato all’obbligo di etichettatura dei prodotti alimentari made in Italy, indicando l’origine di tutti gli alimenti. L’assemblea ha approvato l’emendamento già ‘promosso’ dalle commissioni.

Non è passato, invece, l’ampliamento ai professionisti della cosiddetta ‘norma Bramini’, il fondo di garanzia per le Pmi in difficoltà con i finanziamenti ma titolari di crediti con la P.a. Su questo emendamento è arrivato lo stop della commissione Bilancio del Senato.

Diventa invece un ordine del giorno un altro emendamento approvato dalle commissioni, che dava più tempo ai datori di lavoro per mettersi in regola con i versamenti dei contributi senza incappare in sanzioni. (ANSA).

Rispondi