Prima Pagina>Enogastronomia>Street food cucinato dai detenuti, cucina gourmet in carcere
Enogastronomia

Street food cucinato dai detenuti, cucina gourmet in carcere

(ANSA) – TORINO, 21 MAG – Crearsi una nuova vita attraverso la cucina. E’ l’opportunità che MasterChef Italia offre a chi è in carcere. Il progetto si è sviluppato nella Casa Circondariale Lorusso e Cutugno di Torino dove il vincitore di MasterChef All Stars Michele Cannistraro ha affiancato alcuni detenuti per la loro formazione e la creazione di due menu di street food gourmet, uno invernale e uno estivo, che saranno serviti negli spazi di ristorazione gestiti dalla Cooperativa Sociale Liberamensa, fra cui la caffetteria del Palagiustizia di Torino e quella del Museo Egizio.

L’iniziativa è nata per volere di Endemol Shine Italy che produce il talent culinario di Sky e che, fra molti soggetti impegnati nel sociale, ha scelto la cooperativa che a Torino si occupa del reinserimento di detenuti ed ex carcerati attraverso la formazione professionale nel settore della ristorazione e della panificazione. Sono nate così 16 proposte, fra panini, focacce e patate ripiene, che coniugano qualità dei prodotti e sapori italiani. (ANSA).

Rispondi