Prima Pagina>Enogastronomia>Una bella sorpresa per la Festa della Mamma: preparatele voi il pranzo
Enogastronomia

Una bella sorpresa per la Festa della Mamma: preparatele voi il pranzo

Tradizionalista, vegana, “in carriera”, sexy… che tipo di madre avete? Ecco quattro ricette per quattro mamme differenti fra loro. In ogni caso il 13 maggio fatela felice: cucinate voi il suo piatto ideale. Perché anche il cibo esprime amore

Che tipo di mamma avete? Coccolosa, autoritaria, democratica, invadente, ammaliatrice…. Una genitrice prima di essere una mamma è una donna, quindi ha un suo carattere, una vita, dei gusti propri. E’ bene tenerlo a mente, quando arriva la festa del 13 maggio, che, aldilà di qualsiasi considerazione consumistica  (i produttori di rose si sfregano le mani), è comunque un’ottima occasione per ringraziare, con un gesto carino, colei che tanta parte della sua vita ci ha dedicato. O che perlomeno ci ha messo al mondo… che è sempre una bella cosa.

Quattro ricette per quattro mamme. Ecco dunque qui sotto quattro idee per onorare la propria mamma con un bel pranzo/cena (anche qui dipende dalle abitudini della festeggiata), abbinando il piatto al carattere di questa signora che – ricordiamolo sempre – oltre che nostra madre è anche e soprattutto una donna. Ecco dunque le ricette:
1) Lasagne al pesto con frutti di mare per la Mamma Lasagna
2) Poké hawaiano per la Mamma Insalatona
3) Parmigiana di melanzane vegana per la Mamma Vegana
4) Spaghetti con saltata di ostriche per la Mamma Ostrica

 

1) Mamma Lasagna. Dolce, rassicurante, tradizionalista, sempre pronta a cucinare per noi, anche da quando ce ne siamo andati di casa, con continue schiscette (parole del dialetto milanese) o contenitori (italiano) da mettere in freezer per tutta la settimana. Sorprendiamola facendo una lasagna un po’ speciale. Ecco gli ingredienti e le istruzioni per preparare le lasagne al pesto con frutti di mare

Lasagne al pesto

INGREDIENTI
– Sfoglia fresca per lasagna 250 gr
– Pesto 200 gr
– Parmigiano grattuggiato  q.b.
– Provola 200 gr
– Per la besciamella
– Latte  1 litro
– Farina tipo  00   100 gr
– Burro   100 gr
– Sale   q.b.
– Noce moscata    q.b.
– Frutti di mare
– 1 sacchettino di vongole e/o cozze
– 1 spicchio d’aglio
– Olio Evo q.b.

PREPARAZIONE
– Sbollentate in acqua salata per 5 minuti le sfoglie di pasta all’uovo, scolatele e mettetele ad asciugare su di un canovaccio pulito e asciutto. Intanto, preparate la besciamella mettendo a riscaldare sul fuoco il latte. In un’altra pentola fate sciogliere il burro e aggiungete la farina setacciata. Mescolate con una frusta, per ottenere il roux, ovvero la base della vostra besciamella. Aggiungete a filo il latte caldo e continuate a mescolare. Aggiungete un pizzico di sale e la noce moscata , amalgamate il tutto e fate cuocere per 5 minuti, finché la salsa non si sarà addensata. Trasferite la besciamella in una ciotola e lasciatela raffreddare.
Quando è fredda mescolatela con tutto il pesto, tranne 1/3 che lascerete bianca cone lo strato finale

– Saltate di padella con aglio e olio le vongole e/o le cozze. Quando saranno aperte togliete dal fuoco, sgusciatele mettetele in una ciotola e copritele con la loro acqua filtrata.
– Prendete una pirofila e cospargete il fondo con un velo di besciamella. Posizionate le sfoglie di pasta all’uovo sovrapponendole leggermente e poi ricoprite con uno strato di besciamella e frutti di mare (e un po’ della loro). Infine, aggiungete la provola tagliata a pezzetti.
– Ricoprite con un altro strato di sfoglie di pasta e ripetete il procedimento finché non avrete esaurito gli ingredienti. Sull’ultimo strato di pasta, oltre alla besciamella bianca e la provola, terminate con uno strato di parmigiano grattugiato Infornate le vostre lasagne in forno ventilato a 180° per 40 minuti. Sfornate le lasagne al pesto e frutti di mare quando si sarà formata una crosticina in superficie e servitele dopo averle fatte intiepidire.
 

2) Mamma Insalatona. E’ la mamma lavoratrice, magari un po’ “in carriera”, che vi ama tanto ma non intende rinunciare alla propria realizzazione professionale, per il quale ha studiato e si è impegnata già prima che voi nasceste. Sempre strizzata nei tailleur manageriali, guarda con sospetto tutto ciò che supera le 100 cal. Tranquillizzatela con il poké hawaiano, di tendenza quest’anno ma con poche calorie. Ecco gli ingredienti e le istruzioni per preparare il poké hawaiano.

Poké hawaiano

INGREDIENTI
– 1 filetto di tonno da 300 gr
– 1 cucchiaio di salsa di soia
– 1 cucchiaio di olio di sesamo
– Sale
– Succo di mezza arancia (o lime o limone)
– Semi di sesamo
– 1/2 avocado
– 1 cipollotto (o 3 fili di erba cipollina)

PREPARAZIONE
– Scegliete un filetto di tonno freschissimo, dicendo in pescheria che avete intenzione di consumarlo crudo. Sistemate il trancio di tonno per il poké in per qualche minuto. Con questo passaggio, verrete agevolati dell’operazione di taglio che sarà molto più preciso e renderà il vostro poké molto più bello (oltre che buono). 
– Tagliate il tonno a fettine spesse circa 1 cm e poi a cubetti. Mettete il tonno in un’insalatiera. 
– Sbucciate l’avocado e tagliatelo a pezzetti dopo aver eliminato il nocciolo interno. Unite l’avocado al tonno e condite con olio di sesamo, salsa di soia, un pizzico di sale, erba cipollina o cipollotto affettato finemente e qualche seme di sesamo.
– Mescolate bene e con delicatezza, poi unite il succo di arancia (anche lime e limone andranno benissimo).
– Servite il poké freschissimo e accompagnatelo con riso basmati bollito o con insalata verde croccante. 

3) Mamma vegana. E’ stata forse una figlia dei fiori. Forse anche una femminista. In ogni caso si entusiasma per qualsiasi lotta sociale, tanto quelle degli umani quanto quelle degli animali. Ed è fantastica così com’è. Tranne per il fatto che quando vi fa uno spezzatino è di seitan…..Coraggio, rispettate le sue scelte e confermatele che vegano può essere anche buono.  Ecco gli ingredienti e le istruzioni per preparare una parmigiana di melanzane vegana. 

Parmigiana di melanzane vegana

INGREDIENTI
Al posto del parmigiano utilizzeremo il lievito a scaglie e al posto dei formaggi la mozzarella vegetale. Molto semplice da preparare ed è veramente leggera. La parmigiana vegan con mozzarella vegetale è salutare e buonissima e farete fatica a notare la differenza con quella classica.

– 3 melanzane
– 1 carota
– 1 cipolla
– 1 spicchio di aglio
– 300 g di mozzarella vegetale
– 50 g di lievito in scaglie
– Farina 00 q.b.
– q.b di sale
– q.b di olio extravergine d’oliva
– q.b.olio di arachide
– 200 g di passata di pomodoro

PREPARAZIONE
– Lavate le melanzane e tagliatele a fettine di circa 1 cm.
– Sbucciate la cipolla e l’aglio e sminuzzateli finemente, grattugiate la carota. Mettete dell’olio extravergine di oliva in una padella e quando è caldo aggiungete la cipolla, l’aglio e la carota grattugiata e fate un soffritto.
– Dopodiché aggiungete la passata di pomodoro, aggiustate di sale e lasciate cuocere il sugo a fuoco basso per 20 minuti, sarà pronto quando sarà un po’ denso e meno acquoso

– Mettete sul fuoco la padella piena d’olio di arachide, scaldatela bene e iniziate a friggere le melanzane passate nella farina 2/3 minuti per lato. Man mano che sono pronte adagiatele su un piatto coperto di carta assorbente. Prendete una pirofila, mettete un po’ di sugo di pomodoro sul fondo, le melanzane fritte, il lievito a scaglie e la mozzarella vegetale.
– Continuate a fare questi strati finché non avrete finito i vostri ingredienti. Per ultimo date una spruzzata di lievito a scaglie e pan grattato
– Mettete in forno preriscaldato a 200°C e lasciate cucinare per 30 minuti circa. La vostra parmigiana di melanzane sarà pronta quando sarà dorata in superficie.  Sfornate e lasciate riposare qualche minuto prima di servire.

4) Mamma ostrica. È diventata mamma per amore e da quando siete al mondo vi ama teneramente. Però non riesce a dimenticare di essere, in prima battuta, una femmina ammaliatrice. E un po’ ha ammaliato anche voi, che vi siete rassegnati agli sguardi ammirati degli uomini in direzione della genitrice. La quale, ovviamente, si porta gli anni alla grande e ne dimostra una decina di meno. Le ostriche sono considerate cibo afrodisiaco, ma essendo voi la sua prole e non un suo fan, proponetele una versione casalinga: ostriche con la pasta. Ecco gli ingredienti e le istruzioni per preparare spaghetti con saltata di ostriche.
 

Spaghetti con saltata di ostriche

INGREDIENTI
– 250 gr di spaghetti di Gragnano
– 10 ostriche freschissime
– 1 spicchio d’aglio
– Olio Evo q.b.
– Vino bianco aromatico
– Prezzemolo tritato q.b.
– Sale e pepe q.b.

PREPARAZIONE
– Aprite manualmente le ostriche (se non avete strumenti appositi va bene il coltello da parmigiano, tenendo l’ostrica con uno strofinaccio, per evitare di ferirsi).
-Conservare l’acqua interna dell’ostrica, che andrà filtrata della sabbia e delle scaglie del guscio e mettere l’animale in una scodella.
– Intanto mettere l’acqua della pasta a bollire. Quando bolle gettarvi gli spaghetti.
– Scaldare in una padella ampia olio e spicchi d’aglio. Buttarvi dentro le ostriche, cuocere rapidamente per pochi secondi e poi bagnare con mezzo bicchiere di vino bianco.
– Fare sfumare il vino, intanto scolare la pasta e buttarla nella padella, mescolando per amalgamare con le ostriche. Bagnare con l’acqua delle ostriche che avevate filtrato e aggiustare di pepe.
– Quando il tutto sarà amalgamato e il sugo di cottura denso, spruzzate di prezzemolo tritato e servite ben caldo.

E BUONA FESTA DELLA MAMMA A TUTTI!

Rispondi